De Gustibus et Historia, musica protagonista nei giorni delle festività natalizie

Musica e atmosfera natalizia per le feste di fine anno: si appresta a vivere l’ultimo scorcio di un mese e mezzo di grandi eventi “De Gustibus et Historia: itinerari eno-gastronomici tra storia, tradizioni e folklore”, la kermesse in programma fino al 29 dicembre che vede coinvolti cinque comuni (Boscotrecase, Sant’Anastasia, Sant’Antonio Abate, Torre del Greco e Trecase), grazie al co-finanziamento dal Poc Campania 2014-2020 relativo a “rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale ed internazionale”.

“De Gustibus et Historia: itinerari eno-gastronomici tra storia, tradizioni e folklore”, programma

Il direttore artistico Liborio D’Urzo ha optato per due chiese di Boscotrecase per allietare fedeli e appassionati. Si parte mercoledì 21 dicembre, quando alle 20 la chiesa di Sant’Anna ospiterà “Xmas in the world: da Quanno nascette Ninno ad Happy day”, una sorta di confronto tra le varie espressioni popolari della musica natalizia, dagli zampognari al gospel. Una performance musicale questa che fa il paio con quella in programma il giorno seguente, giovedì 22 dicembre con “Il sogno di Maria”, concerto di musiche della tradizione popolare natalizia che vedrà in scena uno dei grandi nomi della rassegna. Dalle 20 infatti, insieme agli Etnica Ditirambo, ci sarà Tony Esposito. Sempre giovedì sera, nel cortile antistante la chiesa della Madonna delle Grazie a Torre del Greco, è invece in programma il recupero di “Divin dolcezze”, con la contestuale visita all’Ipogeo delle anime della chiesa del Santissimo Sacramento e San Michele.
Si chiude così un altro periodo intenso per la kermesse partita lo scorso 12 novembre, visto anche che a Trecase (martedì 20 e mercoledì 21) è stato previsto l’allestimento del presepe vivente in piazza San Gennaro a cura dell’istituto comprensivo D’Angiò.
Positivi i riscontri anche per il ricco programma proposto lo scorso fine settimana, nel quale spiccavano il doppio appuntamento con “In vino veritas” a Villa Macrina. Molto apprezzate nella circostanza in particolare le performance di Mino Abbacuccio in “Vino Smile-musica e cabaret” e dei Magma Ensamble con Patrizio Rispo.
Bene anche a Boscotrecase la rievocazione storica di “Gioco senza click” e a Sant’Antonio Abate il concerto di Natale con la Kharkiv Philharmonic Chamber Orchestra dall’Ucraina e la partecipazione del soprano Eva Dorofeeva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Conseguire una laurea in Napoletanità, oggi si può. Ecco come

Conseguire una laurea in Napoletanità non è mai stato così semplice ed affascinante. Grazie alla Libreria Giamburrasca e al Comitato Azzurro Pompei, gli appassionati della cultura partenopea potranno finalmente ottenere il prestigioso titolo

Virtus Francavilla si riparte da un ex Napoli

  Virtus Francavilla è ufficiale il matrimonio con il DS Francesco Montervino. Il direttore vanta un pezzo importante della sua carriera alla corte del Napoli...

Operazione Nostalgia le emozioni della serata

  Operazione Nostalgia a Salerno è andata nella cesta dei ricordi. Un evento che possiamo definire una grandissima festa di Sport e di calcio. Nei pressi...

Figlio di Cristiano Lucarelli condannato per stupro

Il figlio di Cristiano Lucarelli condannato per stupro. Si è concluso oggi il processo per il caso di stupro di gruppo avvenuto nel marzo...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA