Grande partenza per “Verso Monet” a Verona

PUBBLICITA

Grande partenza per “Verso Monet” a Verona: 4500 visitatori nel primo week end.
E volano subito le prenotazioni per la successiva tappa vicentina: 3000 nel primo giorno

 

Parte col botto la mostra “Verso Monet. Storia del paesaggio dal Seicento al Novecento” in svolgimento da sabato 26 ottobre nel Palazzo della Gran Guardia a Verona. La vasta rassegna storica, forte di 105 opere da 40 musei di tutto il mondo e da prestigiose collezioni private, curata da Marco Goldin, ha totalizzato tra sabato e domenica già 4500 visitatori e anche il primo giorno feriale, oggi lunedì 28 ottobre, ha visto il superamento dei 1000 ingressi. Tutto questo mentre la maggior parte delle 65.000 prenotazioni finora raccolte partono a far data dal secondo week end di novembre.
Grande quindi subito l’entusiasmo dei visitatori, che hanno immediatamente affollato le sale della Gran Guardia per ammirare i capolavori che, in cinque sezioni, raccontano l’evoluzione del paesaggio dipinto da Poussin fino alle ninfee di Monet. Promossa da Comune di Verona, Fondazione Cariverona e Linea d’ombra, la mostra vede UniCredit in qualità di main sponsor e il Gruppo Segafredo Zanetti quale special sponsor. I giudizi del pubblico parlano di vero e proprio entusiasmo per questa nuova avventura di Linea d’ombra ed era sufficiente ascoltare le parole che i visitatori consegnavano, all’uscita dalle sale, ai cronisti in attesa per rendersene conto. Visitatori arrivati subito da tutto il nord Italia ma anche da Firenze, Roma e perfino dalla Puglia e dalla Sicilia, pur di non mancare l’appuntamento con le primissime ore di apertura.
“Ciò che mi interessa però sottolineare – dichiara Marco Goldin -, ancor più dell’elevatissimo numero dei visitatori che come sempre ci ha dato istantaneamente fiducia, è il grande numero di cataloghi venduti. Era per me un po’ una scommessa perché avevo scelto di realizzare da solo un vero e proprio libro sulla storia del paesaggio, per accompagnare la rassegna. Un libro di vasto approfondimento sul tema e non un album fotografico. Le 500 copie vendute in due giorni, tra versione ampia e ridotta, premiano dunque questo mio sforzo e indicano la volontà del pubblico di Linea d’ombra di essere un pubblico che come sempre desidera approfondire e non affidarsi a una visita inconsapevole”.
L’attesa per questa storia del paesaggio è ulteriormente descritta dall’esito, addirittura clamoroso, della prima giornata utile per le prenotazioni per la successiva tappa vicentina della mostra (Basilica Palladiana, dal 22 febbraio al 4 maggio 2014). “Verso Monet” si trasferirà infatti, come fu lo scorso anno a parti invertite per la storia del ritratto, da una all’altra delle due città venete. In questo lunedì 28 ottobre cadeva per l’appunto l’inizio delle prenotazioni per la sede vicentina e incredibilmente sono state già oltre 3000 quelle raccolte al call center di Linea d’ombra nelle prime otto ore.

Informazioni e prenotazioni: 0422.429999 www.lineadombra.it

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Peccioli è “Il Borgo dei Borghi 2024”. Ecco cosa vedere

Peccioli, gioiello medievale incastonato nel cuore della Valdera in Toscana, è il vincitore del concorso "Il Borgo dei Borghi" organizzato dalla trasmissione Rai Kilimangiaro .

Lucchese-Arezzo 1-1 Yeboah risponde a Risaliti

Pareggio tra Lucchese e Arezzo Ai punti avrebbe meritato la Lucchese, che sbaglia un rigore nel primo tempo con Rizzo Pinna, poi va sotto nella...

Juve Stabia il comune di Cecina premierà Pagliuca

Juve Stabia un importante riconoscimento per l'allenatore Guido Pagliuca Il Commissario Straordinario del Comune di Cecina si complimenta con il cecinese Guido Pagliuca, allenatore della...

Castellammare, arrestata una donna. Perseguitava l’ex marito e la sua nuova compagna

Castellammare di Stabia, arrestata 35enne per atti persecutori e lesioni personali aggravate.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA