Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Inaugurata il 7 ottobre  dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris la XV edizione del VEBO la fiera della bomboniera, articolo regalo e casa in programma sino al 10 ottobre.

Ad accompagnare il primo cittadino la presidente della Mostra D’Oltremare Donatella Chiodo, il presidente del Vebo Luciano Paulillo, l’assessore  al lavoro e alle crisi, alle attività produttive e al personale Enrico Panini.

Riconfermato il premio ‘Vebo Award’ per le collezioni presentate in anteprima, implementato dal premio ‘Award Gradimento del pubblico’ destinato all’espositore scelto dai visitatori del salone; ‘Award Azienda espositrice dell’anno’ e l’Award alla stampa’ destinato alla stampa specializzata. La cerimonia di premiazione si svolgerà l’8 ottobre presso il Padiglione 4.

Tra le novità la presenza di espositori internazionali e gli Stati Generali del settore con la prima convention della FIR- Filiera Italiana del regalo, associata a Confinprese Italia. L’appuntamento per tracciare le linee guida dell’associazione che si terrà l’8 ottobre presso il Teatro Mediterraneo della Mostra D’Oltremare..

Da ricordare che quello della bomboniera e del regalo è un comparto che in Italia conta 1110 aziende, 5900 negozi, 600 aziende distributrici e importatori e 450 rappresentanti, fattura 700 milioni di euro l’anno e la Campania raccoglie il 40% degli operatori. Al VEBO sono presenti 250 espositori, mentre sono 750 i marchi rappresentati.

Previsti seminari sul ‘Confezionamento’a cura di Daniela Piccolomo, ‘Marketing e visual vetrinistica’ a cura di Laura Trabucco, ‘Come è fatto un confetto’ a cura dei Maestri Confettieri della MAXTRIS. Sabato 8 ottobre sarà presente alla dimostrazione Enzo Miccio.

Luigi de Magistris al termine nel consueto giro tra gli stand ha commentato: “Un salone ricco di presenze, che dimostra un ottimo stato di salute, la presenza di aziende estere: dalla Spagna, Olanda, Francia e Germania, dimostra quanto di buono si stia facendo, ora dobbiamo puntare sul futuro per crescere maggiormente”.

Donatella Chiodo ribadisce la contentezza nella collaborazione con il Vebo : ‘Luciano Paulillo esprime la presidenza della Federazione Italiana Regali, abbiamo quindi rappresentato una qualità di un organizzatore che si impegna per far sì che questo evento esprima al massimo ed al meglio tutte le eccellenze non solo del territorio ma nazionali ed internazionali’.

Enrico Panini parla dei rapporti con queste iniziative che vengono portate avanti nonostante le difficoltà: ‘ Per questa ragione siamo vicini a queste iniziative, perché c’è fatica dietro, c’è intelligenza, c’è investimento, soprattutto c’è tanta attenzione a questa città ed a questo territorio. Noi non possiamo che essere al fianco di chi vuole sperimentare e lavorare concretamente, quindici stagioni di questa straordinaria occasione sono un biglietto beneaugurate per il futuro di questa città’.

Luciano Paulillo dopo aver annunciato la nascita del FIR la Federazione Italiana del Regalo della quale è stato eletto presidente, auspica di portare il VEBO alla maggiore età, cioè verso la XVIII edizione commentando: ‘Ce la stiamo crescendo piano piano, ma con l’impegno che abbiamo sia io che tutto il mio staff sono sicuro che giungeremo alla maggiore età. Un altro orgoglio da cittadino napoletano è l’attenzione e la presenza di aziende internazionali che chiedono di esporre nella nostra città, provenienti dalla Germania, dalla Francia, dall’Olanda, che ringrazio. Il Vebo inoltre smuove un indotto spaventoso, gli alberghi che sono completamente pieni, lavorano i taxi, lavorano i ristoranti, purtroppo dura solo quattro giorni.’

Fonte foto: Pasquale Fabrizio Amodeo

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi