Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Per la prima volta nel suo pontificato Bergoglio a Napoli.

Cresce ogni giorno di più l’attesa, ma anche l’emozione, da parte di tanti cittadini partenopei, laici e religiosi: sabato 21 marzo Papa Francesco sarà in visita ufficiale a Napoli.

La città già da tempo si sta attrezzando in tutti i modi per affrontare al meglio la visita papale: l’ ANM ha organizzato, per l’occasione, bus turistici per trasportare in città i numerosi turisti e fedeli che la affolleranno per riuscire a vedere, e perché no ad avere un contatto, con uno dei pontefici più amati di sempre. Inoltre per il 21/03 il trasporto su bus, filobus e tram è gratuito, mentre per metro e funicolari occorre munirsi di regolare titolo di viaggio. Francesco è il quarto papa, in tempi moderni, a visitare Napoli dopo Pio IX, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

La sua visita è già stata interpretata dall’Arcidiocesi di Napoli come un’occasione di rinascita per la città e la sua Chiesa. Un evento in cui il pontefice si mostrerà vicino alle sofferenze di questa terra, colpita soprattutto per i problemi legati alla disoccupazione, di cui le maggiori vittime sono proprio i giovani. Il papa si propone di venire a toccare con mano le innumerevoli contraddizioni della poliedrica Napoli, dove poveri e ricchi convivono, schierandosi dalla parte dei primi. Verrà a risvegliare in noi un nuovo sentimento religioso e abbattere l’indifferenza, affinché Napoli riscopra una nuova primavera.

Il 9 gennaio scorso il cardinale Crescenzio Sepe rendeva già noto il programma della giornata.

Papa Francesco, infatti, arriverà a Napoli sabato mattina alle 09.00 con un elicottero, atterrando a Scampia. Alle ore 9:30 incontrerà a piazza Giovanni Paolo II la popolazione del Rione e le diverse categorie sociali.

La celebrazione della Santa Messa avrà luogo a piazza del Plebiscito alle ore 11. Non è più possibile, ormai, prenotare biglietti, tutto è già chiuso. Alle ore 13.00 Francesco pranzerà con i detenuti del carcere di Poggioreale, seguirà una sosta in Arcivescovado.

Alle ore 15:00 al Duomo ci sarà la venerazione delle reliquie di San Gennaro e l’incontro con il Clero e i Religiosi.

Alle 16:30, presso la chiesa del Gesù Nuovo, Francesco incontrerà gli Ammalati. Trenta persone in carrozzina e venti in barella saranno portate da vari ospedali napoletani fino alla basilica, con l’ausilio della Regione Campania che si occuperà del trasporto.

Infine, alle 17:00 ci sarà l’Incontro- Festa sul lungomare di via Caracciolo con giovani e famiglie. In questo caso non è prevista la vendita di ticket. Alla rotonda Diaz, inoltre, vi sarà uno spazio riservato a bambini e giovani disabili.

Alle ore 18:15 Francesco partirà dal porto, risalendo sul suo elicottero.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks