Booking.com

 

Venerdì 16 novembre alle ore 20. 30 presso il Teatro Carlo Felice di Genova, si è tenuto “Il quinto concerto della stagione sinfonica 2018-2019”. 

L’orchestra è stata diretta da  Hartmut Haenchen, affermato direttore di Dresda con un’ampia carriera musicale iniziata con le orchestre della DDR e da subito consolidata con grandi orchestre come i Berliner Philharmoniker e il Concertgebouw di Amsterdam.

Haenchen vanta una grande esperienza di direzione anche in Italia, in particolare a Torino con l’Orchestra Sinfonica della RAI.

In apertura di programma, l’esecuzione dell’Ouverture tragica op.81 Johannes  Brahms, capolavoro di forza e concisione espressive, seguita dall’emozionante Concerto n. 2 in La maggiore  per pianoforte e orchestra di Franz Liszt, con la partecipazione del solista Alessandro Taverna, raffinato pianista, vincitore di prestigiosi concorsi internazionali e applaudito in tutto il mondo nelle più importanti istituzioni musicali. In chiusura è stato possibile ascoltare una delle più grandi sinfonie composte dopo quelle di Beethoven: la Sinfonia n. 1 in do minore op. 68 di Johannes  Brahms.

Sconcerto, mesta rassegnazione, nostalgia, risentimento, senso di vuoto, annullamento del tempo: sono una vera e propria disamina del dolore e della sua evoluzione i “canti per i fanciulli morti”, i cinque componimenti del poeta tardoromantico Friedrich Rückert, musicati da Mahler tra il 1901 e il 1904.

Lo spettacolo è stato calorosamente applaudito con un grande successo.

 

Patrizia Gallina

(Foto di Marcello Orselli)

 

 

Print Friendly, PDF & Email