Come proteggere il MacBook da virus

Come ogni leggenda metropolitana che si rispetti esiste un fondamento di verità anche in quella che vuole che i sistemi operativi MacOS siano invulnerabili ai virus.

La realtà dei fatti è che anche un MacBook può essere infettato a seguito di un attacco informatico, anche se in confronto agli altri sistemi operativi, questo rischio è più contenuto.

Questo grazie, da una parte, al sistema Unix su cui si basa MacOS, dall’altra a una minor appetibilità dei sistemi Apple da parte degli Hacker, che tendono a privilegiare sistemi operativi più diffusi come windows.

Nemmeno i Mac sono invulnerabili ai malware

Anche i sistemi operativi MacOS prevedono per questo motivo dei sistemi di sicurezza integrati. Per contrastare le numerose minacce informatiche, tra cui i malware costituiscono il pericolo principale, il primo baluardo di difesa è il Firewall integrato nei sistemi MacOS. Per attivarlo basta andare su >Impostazioni di Sistema, direttamente dal Menù Apple e quindi su >Rete nella barra laterale e quindi attivare la funzionalità.

Una volta attivata si potrà selezionare attraverso le impostazioni il livello di sicurezza preferito: in questo caso basterà fare clic su >Firewall per poi cliccare sul pulsante Aggiungi (+) sotto l’elenco delle applicazioni e dei servizi e a questo punto selezionare le applicazioni o i servizi che si desidera aggiungere.

Oltre alla possibilità di attivare il firewall già presente di default all’interno dei sistemi operativi Apple, la casa di Cupertino ha dotato i suoi device di un’ampia serie di servizi integrati.

Come ad esempio l’Archiviazione sicura, che consente, attraverso la crittografia con chiavi hardware, di tenere al sicuro i propri dati in caso di intrusioni, oppure la funzionalità Avvio sicuro, che verifica che il sistema operativo caricato all’avvio del computer sia autorizzato Apple.

Se ciò già garantisce un buon livello di sicurezza, è tuttavia possibile implementare le difese del nostro Mac grazie all’utilizzo di software aggiuntivi. Sul mercato sono presenti moltissimi prodotti, sia free che a pagamento. Ovviamente non tutti sono uguali e ogni prodotto ha i propri punti di forza.

Prima di procedere all’acquisto è consigliabile perciò raccogliere informazioni dettagliate su ognuno di essi, in modo da poter scegliere il prodotto più indicato per le nostre esigenze.

La mole di prodotti è davvero estremamente vasta e abbraccia fasce di prezzo con una forbice molto ampia: si va da software che possono costare pochi euro a prodotti che superano facilmente i 100$.

Non è ovviamente necessariamente detto che il prodotto più costoso sia il migliore per noi, per questo è importante prima di tutto informarsi, tenendo bene in considerazione le funzionalità di cui abbiamo veramente bisogno.

Solo software autorizzati da Apple

Con gli strumenti Apple sopra indicati non abbiamo esaurito le funzionalità messe a disposizione da Apple per la sicurezza del nostro PC.

Uno dei metodi più utilizzati dai criminali informatici per diffondere un virus all’interno di un sistema operativo è quello di integrarlo all’interno di una normalissima applicazione.

Un modo per assicurarsi che ciò non avvenga è verificare che il programma che stiamo per scaricare provenga da fonti affidabili. Anche in questo caso è possibile ridurre i rischi di frode andando a selezionare alcune semplici impostazioni sul nostro Mac.

Per fare ciò basterà andare su >Impostazioni di Sistema, quindi cliccare su >Privacy e sicurezza; a questo punto seleziona le sorgenti sicure, ovvero “App Store”, che consente di scaricare solo software provenienti da Mac App Store e “App Store e sviluppatori identificati”, che include al suo interno sviluppatori identificati e registrati presso Apple.

Queste sono solo alcune delle possibili mosse per ridurre il rischio di attacco informatico, ma il consiglio è quello di affidarsi, altre a ciò, a software specificamente progettati. Si tratta di un piccolo investimento in termini di spesa, ma di grande importanza per proteggere i nostri device e i nostri documenti da malware e attacchi hacker di ogni genere.

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Angri si porta a casa un ex Savoia

Angri calcio la società annuncia un importante colpo di calciomercato. È fatta per Petricciuolo. Il comunicato stampa ufficiale che annuncia Mariano Petricciuolo.   Attaccante esterno, eclettico con...

Reina è del Como, torna in A l’ex Napoli

Reina torna in Serie A. Il portiere ex Napoli e Liverpool ha spostato il Como. Reina ufficiale. Il comunicato stampa della società Como 1907 è lieto...

Angri è fatta per un nuovo giocatore

Angri calcio arriva un nuovo centrocampista Il comunicato stampa ufficiale 𝗖𝗔𝗥𝗧𝗘 𝗦𝗔𝗜𝗗 𝗠𝗛𝗔𝗡𝗗𝗢 𝗣𝗥 𝗜𝗟 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢𝗖𝗔𝗠𝗣𝗢 𝗔𝗡𝗚𝗥𝗘𝗦𝗘 Nuovo rinforzo per il centrocampo grigiorosso. Conclusa un’altra trattativa che...

Sebastiano Esposito ritrova la Serie A

Sebastiano Esposito è un nuovo giocatore dell' Empoli. Lo ha comunicato la società toscana con un lungo comunicato apparso sui canali ufficiali. È ufficiale il...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA