Bobobo-bo Bo-bobo -L’angolo del Nerd e dell’Otaku

Terra, trentunesimo secolo. L’impero Maruhage vuole conquistare il pianeta emanando il seguente decreto: tutti devono essere calvi come il sommo Imperatore Tsuru Tsururina IV. A opporsi ai soldati c’è un solo uomo: Bobobo-bo Bo-bobo, maestro della tecnica dell’Hanage Shinken (Tecnica dei peli nasali).

Ma il muscoloso Bobobo non è solo. E’ un personaggio fuori di testa deve avere una compagnia altrettanto stralunata. E’ così abbiamo la giovane ragazza Beauty, priva di poteri; Heppokomaru, ragazzo in grado di lanciare peti come se fossero bome; fino a Don Patch, uno strano essere arancione dalla forma sferica ma dotato di gambe e braccia.

Bobobo come madre

L’autore Yoshio Sawai, con Bobobo, crea una storia che definire fuori di testa è dire poco. Non è una parodia vera e propria, nel senso che n on ha un manga o un anime principale di riferimento (come ad esempio Star Wars con Balle Spaziali), ma è quasi una carrellata di Sketch demenziali uniti con un labile filo conduttore che crea una trama.

L’umorismo è principalmente basato (nel manga perlomeno) su giochi di parole basati sull’ambiguità di significato della lingua giapponese. Infatti il kanji ボ Bo, può anche essere letto come madre. Infatti, presentandosi a Beauty, dice “Sono mamma sette volte”, lasciando interdetta la giovane.

Inoltre è presente una forte illogicità d’azione e di pensiero (ma, per assurdo, coerente con tutto l’impianto messo su dall’autore), scandita da continue parodie e citazioni riprese dalla cultura popolare, da altri manga e da luoghi comuni letterari e cinematografico. Il manga più citato è Kinnikuman.

Ma non mancano anche citazioni ad altri anime e manga come One Piece, Dragon Ball, Hunter x Hunter, Yu-Gi-Oh! ed altri. Anzi l’autore dell’ultimo manga, Kazuki Takahashi (amico di Yoshio Sawai), ha disegnato alcune tavole inserite all’interno del manga, anzi inserite nella testa di Bobobo.

Infatti, oltre ai peli nasali, Bobobo ha una folta capigliatura Afro bionda da cui escono oggetti, animali e addirittura persone. A volte escono addirittura pezzi metallici che trasformano il protagonista in un autobus, in un missile e perfino in un robot molto simile a Gundam.

L’assurdità fino alla fine 

Anche le arti marziali ed i luoghi di Bobobo-bo Bo-bobo sono assolutamente demenziali come i loro nomi. Ad esempio, quando Bobo si trova a sfidare una banda di avversari, minaccia di usare una tecnica potentissima alla quale si è allenato per più di un anno, salvo scoprire che si tratta di una semplice rotolata.

Bobobo

Un’altra assurdità è l’armatura da contabile di Don Patch, costituita da cartoni poggiati su spalle, braccia e gambe. La particolarità è che sul gambale sinistro presenta un uomo con gli occhiali, che in un flashback si scopre essere stato un contabile che ha deciso di diventare un’armatura.

Dal manga è stato tratto un anime che tuttavia smorza molto sia i toni demenziali che le citazioni alle altre opere, soprattutto di altri manga. In Italia, dove tra l’altro non è ma arrivata la fine, fu trasmesso dall’emittente televisiva Jetix da Settembre a Dicembre del 2007, con diverse repliche.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Mirù, un anno di emozioni celebrato con l’arte di Anna Maria Cesario

In occasione del primo anniversario dall'apertura, il salotto di emozioni "MIRU'" di Miriam Ruocco, ha ospitato un evento esclusivo. Protagonista l'arte di Anna Maria Cesario

Napoli, brutto incidente coinvolge due auto e un motorino

Un sorpasso azzardato nella notte tra sabato e domenica ha causato un grave incidente in via Pietro Castellino, zona Rione Alto di Napoli, poco...

Elezioni europee 2024, inizia lo spoglio dei seggi

In Italia, l'attesa per i risultati delle Elezioni Europee del 2024 è palpabile mentre iniziano le operazioni di spoglio. Alle 19 si sono registrati...

Agropoli gli “Eroi del Calcio”

  Agropoli importanti eventi con il calcio protagonista come riporta una nota del comune. Pomeriggio all'insegna degli "Eroi del Calcio". Dopo la presentazione del libro "Capitani...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA