Il Primo Ministro Olandese Rutte: “L’Ungheria non ha posto in Unione Europea”

Il Primo Ministro olandese Mark Rutte ha detto giovedì che l’Ungheria “non ha posto” nell’Unione Europea, dopo l’approvazione di una nuova controversa legge che vieta i contenuti LGBTQ nelle scuole.

All’inizio di questo mese il Parlamento ungherese ha approvato infatti una legge che vieta tutti i materiali educativi e i programmi per bambini che sono considerati promuovere l’omosessualità, la riassegnazione di genere e il concetto di sessualità che si discosta da quella assegnata a una persona alla nascita.
La mossa ha suscitato intense critiche da parte dei gruppi per i diritti umani e dei partiti di opposizione.

Il giorno della sua approvazione, la folla si è radunata a Budapest, fuori il Parlamento, per protestare.

http://gty.im/1233629404

La norma fa parte di una serie di politiche sostenute dal leader ungherese Victor Orban, che non è nuovo a simili iniziative contro la categoria LGBTQ.

Per me, l’Ungheria non ha più posto nell’UE“, ha detto Rutte ai giornalisti prima di partecipare a un vertice UE a Bruxelles insieme a Orban, aggiungendo: “Purtroppo, nel sistema che abbiamo, non posso farlo da solo, ma soltanto [con il supporto di] altri 26 stati membri che dicono: ‘devi andartene’. Ciò avvenire passo dopo passo“.

Al suo arrivo al vertice, Orban ha difeso con forza la nuova legislazione, sostenendo come “Non si tratta degli omosessuali, ma dei bambini e dei genitori“.
L’omosessualità era punita ed ho combattuto per la loro libertà ed i loro diritti. Quindi difendo i diritti dei ragazzi omosessuali, ma questa legge non riguarda questo. Riguarda i diritti dei ragazzi e dei genitori“.
Martedì, 14 dei 27 paesi dell’UE hanno espresso la loro “profonda preoccupazione” per la legge all’interno di una dichiarazione congiunta avviata dal Belgio.

Anche il presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha preso posizione. Parlando durante una conferenza stampa a Bruxelles mercoledì, Von der Leyen ha detto che la legge “discrimina chiaramente le persone sulla base del loro orientamento sessuale“.
Va contro tutti i valori fondamentali dell’Unione Europea, come la dignità umana e l’uguaglianza, va contro i diritti fondamentali dell’uomo“, ha inoltre aggiunto.

http://gty.im/1233642210

L’Ungheria ha già approvato, in precedenza, simili legislazioni.
Nel dicembre 2020 il parlamento del paese ha votato per ridefinire il concetto di “famiglia” nella costituzione del paese, una mossa che effettivamente impedisce alle coppie dello stesso sesso di adottare bambini. Anche questa è stata accolta con clamore dai gruppi per i diritti umani.
Alla domanda di giovedì se avrebbe ritirato l’ultima legge, Orban ha risposto: “La legge è già stata annunciata, è stata pubblicata, ed è fatta“.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Elezioni europee 2024, inizia lo spoglio dei seggi

In Italia, l'attesa per i risultati delle Elezioni Europee del 2024 è palpabile mentre iniziano le operazioni di spoglio. Alle 19 si sono registrati...

AR business 2024: realtà aumentata, gli strumenti dell’anno

AR business 2024: realtà aumentata, gli strumenti dell'anno garanzia di innovazione, produttività e creatività.

Juve Stabia adesso il puzzle è completo

  Juve Stabia con la Carrarese che batte il Vicenza si completa lo scenario della Serie B 2024-2025. Adesso si attendono solo i sorteggi dei...

Antonio Amodio sposa una nuova squadra

Antonio Amodio alla corte degli squali di Crotone il dettaglio nella nota ufficiale Football Club Crotone comunica di aver affidato l’incarico di direttore sportivo ad...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA