" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Svelata la scuderia Renault che torna come costruttore indipendente, con Palmer e Magnussen piloti e lo staff tecnico composto da Vasseur, Abiteboul e Bell.

Il ritorno della scuderia Renault

Il rientro in grande stile in F1 non poteva che essere accompagnato da un messaggio forte e chiaro: “Hearuscoming” tradotto sarebbe “Eccoci Arriviamo”.

Molti saranno i progetti della scuderia Renault. Il primo anno sarà di transizione, dichiara il Team Principal, Ghosn, un anno dove imparare molto e metterci in competizione per traguardi più ambiziosi nel 2017. Novità importanti anche nell’organizzazione del team, organizzato parallelamente, in una direzione ci saranno strutture e progetti per l’indirizzo sportivo agonistico dell’azienda transalpina, dall’altro studio e sviluppo per il settore sportivo e/o di vendita per le versioni “SPORT” delle autovetture di serie Renault.

 

In più, ci sarà il “Renault Accademy“, un pò sulla falsa riga del “Red Bull Accademy”, dove potranno crescere nelle serie “Minori” ( tipo F. Renault, GP2, Monomarca GT) Giovani campioni in “Erba”. Ricordiamo che dall’Accademy sono venuti fuori negli ultimi anni il campionissimo Sebastian Vettel, e i giovanissimi Sainz e Verstappen, giovani promesse che militano in F1.

Foto principale di “Derek Warwick Renault RE50 1984 Dallas F1” di twm13401984 United States Grand Prix, Fair Park, Dallas, Texas. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami