Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Fabio Concato & Paolo Di Sabatino : Una delle   Star Italiane di maggior successo, un cantautore dalla prosa arguta e sociale, da sempre alla ricerca  costante di armonie consone ai propri testi , una voce ed uno stile particolare ed inconfondibile , questo è Fabio Concato uno degli orgogli della musica italiana, in concerto al Teatro Summarte di Somma Vesuviana per la rassegna Jazz & Baccalà.

Conosciamo Concato e quanto grandi e longevi sono stati e sono le sue composizioni, ma come dicevo prima la sua è una ricerca costante di rinnovamento o a volte un adeguamento al sociale attuale e quando decide di percorrere una strada lo fa nel migliore dei modi e con le Eccellenze del settore.

Così è la decisione di collaborare con Paolo Di Sabatino, musicista e compositore jazz, molto apprezzato nel panorama musicale italiano ed internazionale, succede che due grandi possono incontrarsi, conoscersi e decidere di percorrere un tratto di strada insieme, così è stato  per Fabio Concato che collaborando alla registrazione di un album di Paolo Di Sabatino, apprezzandone i meriti e doti jazzistiche, decide nel 2017 di chiamarlo per rendere omaggio a suo padre incidendo in chiave jazz una composizione che parla proprio di “ Gigi “ del rapporto tra padre e figlio, di come sia stato ispirazione per lui ad intraprendere questo mestiere così difficile ma così affascinante, eppure Gigi non era un musicista professionista, ma suonava il piano e la chitarra e … “  quando suonava era in grado di incantare chi lo ascoltava…. “ e “ Gigi “ è appunto il nome dell’album che Concato incide insieme  Di Sabatino, un insieme di grandi successi del cantante milanese riarrangiati in chiave jazz .

Non solo l’album inciso, ma anche una serie di concerti in giro per teatri italiani, che riscuotono un grandissimo consenso, un Sold Out dietro l’altro, sul palco la formazione Fabio Concato alla voce, Paolo Di Sabatino al piano, Glauco Di Sabatino alla batteria e Marco Siniscalco al basso.

Stessa formazione anche sul palco del Teatro Summarte dove Fabio Concato insieme al trio ha incantato tutti i presenti al concerto, grandi ovazioni su tutti i brani, e lo stesso Concato si è complimentato con il pubblico presente indicandolo come “ gente che canta davvero  “ che nonostante la difficoltà degli arrangiamenti “ riuscite a tenere ritmo e melodia dei brani”.

Concato ripercorre i brani più importanti della sua carriera, da “Canto” a “Ti ricordo ancora”, “Stazione Nord”, “Tienimi dentro te”, “Domenica Bestiale”, “ “Guido Piano” e “Sexi Tango” solo per citarne alcuni. Il pubblico già coinvolto emotivamente, si scioglie definitivamente all’ascolto e partecipazione canora nella famosissima  “Fiore di Maggio” e si emozione nel racconto e nel sentire musica e parole di “051.222525” scritta per  Telefono Azzurro al quale Fabio Concato ha ceduto tutti i diritti di autore, un grande gesto per una grande causa.

La serata si conclude con il solito “Bis” sul quale Fabio ironizza dicendo che “ ormai non esco più per rientrare al bis, dopo che ad un concerto per un banale motivo ritardai un minuto ad uscire e non trovai più nessuno… e quindi resto sul palco annunciando il “ Bis”….” E le note  ed il ritmo di “ Rosalinda” echeggiano per la sala del teatro facendo ballare in tanti, che in piedi acclamano Concato ed il Trio Di Sabatino.

Doveva essere il concerto di chiusura della rassegna Jazz &Baccalà, ma Antonella, Salvatore Marco ed Elio, ci allieteranno ancora prolungandone la scadenza, un nuovo cartellone è stato presentato che andrà aventi fino ad Aprile e poi…….. chissà una sorpresa???

– Venerdì 28 Febbraio Sasà Mendoza in Latin Jazz Combo feat. Peppe Sannino in collaborazione      con Napoli Jazz Club

Sabato 14 marzo ANTONIO ONORATO/GERALD CANNON/MARIO DE PAOLA TRIO
   Presentazione Disco “THE NEW BRIDGE”

Venerdì 27 marzo Karima Jazz 4 et in collaborazione con Napoli Jazz Club

Sabato 18 aprile Cherri V degli Incognito meets ELIO COPPOLA TRIO

Ovviamente ogni concerto prevede una degustazione di piatti a cura dal ristorante “800 Borbonico” di Somma Vesuviana

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi