Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

L’ARTISTA NAPOLETANA TORNA ALLA RIBALTA MUSICALE
Finalmente Raffaella De Simone, raffinata e sensibile interprete della musica napoletana classica e
moderna, torna alla sua grande passione per la musica e si presenta al suo pubblico, che non l’ha
mai dimenticata, con un nuovo singolo dal titolo “M’e fatto turna’ a nascere”, scritta, su misura per
lei, da Mario Guida e Gaetano Campagnoli.

“Per diversi motivi personali, la mia vita, ad un certo punto, si è chiusa verso il mondo esterno e ha creato una corazza, che se da un lato mi ha protetta dall’altro mi ha isolata, allontanando da me affetti, emozioni e sensazioni spegnendo, un poco alla volta, anche quella luce che da sempre mi guidava, la musica, la mia adorata musica. Passa un anno, ne passa un altro e, alla fine, ti accorgi che forse di tempo ne è passato fin troppo e pensi tra te e te
va bene, è andata così. Poi ti ritrovi a parlare con alcuni amici, con i quali ho condiviso tanti meravigliosi momenti artistici, del perché di questo mio allontanamento dal mondo musicale e racconto loro della mia rinascita soprattutto come donna, avendo incontrato Sebastiano, il mio compagno, colui che ha voluto fortemente che si realizzasse questo mio nuovo progetto, lui che ha riacceso in me la voglia di amare, di vivere e di farmi apprezzare tutto ciò che desidero e che mi fa stare bene. Questi amici speciali, dal mio racconto, creano il brano “M’e fatto turna’ a nascere”, il
testo è stato scritto da Mario Guida, secondo me un poeta verace e sensibile, che ha saputo cogliere in pieno la mia esperienza emotiva, ma soprattutto è un profondo amante delle sue radici. Non a caso abbiamo scelto come location per girare il video il quartiere Sanità, dove Mario è nato e cresciuto. Ho affidato, invece, la musica al maestro Gaetano Campagnoli, un fuoriclasse del panorama musicale, che, con le sue note e il suo magistrale arrangiamento, è riuscito a dare vita ad un testo che parla della mia rinascita. Un cammino bello, pulito, fatto di amicizia e di momenti emozionanti, dopo l’incisione del singolo, per il video è stato coinvolto Antonio Levita, noto regista al quale si affidano grandissimi artisti e aziende internazionali. Ciliegina sulla torta è la partecipazione del grande artista Antonio Buonomo, straordinario interprete della canzone classica napoletana, ma non solo, nel corso della sua straordinaria carriera, ha collezionato tanti brani inediti di successo, un cantattore, con al suo attivo spettacoli teatrali e trasmissioni televisive di grande rilievo, insomma, una vera punta di diamante del nostro immenso Patrimonio artistico. Nel video è impegnato in qualità di attore, rappresentando una vera rinascita musicale e umana. Mi rimetto in gioco perché la passione per la musica è più forte di qualsiasi altra cosa, la voglia di regalare
emozioni, provare il brivido dell’ignoto perché non sai cosa ti aspetta, è troppo forte. Scendo in campo, sono ritornata con la forza, la grinta e la determinazione di sempre. Mi auguro che tutti quelli che ascolteranno il brano e vedranno il video si possano emozionare come ci siamo emozionati noi tutti” – ha detto Raffaella De Simone.
Una giusta decisione, quella di tornare in pista, perché la De Simone ha dominato le scene nazionalie internazionali per tanti anni con un
Europa, ha partecipato numerose volte a trasmissioni televisive di carattere nazionale e ha avuto
lusinghieri apprezzamenti da critici molto severi. Raffaella ha iniziato la sua carriera artistica nel
1984 con il pianobar, interpretando brani di musica leggera italiana e straniera. In seguito si
avvicina alla tradizione classica napoletana eseguendo le più belle perle del nostro patrimonio
musicale. Corista di Dori Ghezzi per qualche anno, ha partecipato anche al Festival di Castrocaro e
a Una voce per Sanremo. Ospite molte volte da Paolo Limiti nel programma in onda su Rai Uno, Ci
vediamo in Tv, e nella trasmissione La Vita in Diretta, ha vinto il primo Festival Città di Pulcinella
al Teatro Italia con il brano “’E stammo ‘nzieme” mentre nel 1998 si è classificata al terzo posto al
Festival di Napoli, trasmesso da Rete 4, con il brano “’E parlammone ancora” scritto per lei da
Federico Salvatore. Nel 1999 invitata da Pino Moris e dal maestro Augusto Visco registra per tv
tedesca Rtd il programma Non c’è paese più bello cantando Maria Marì. Nel 2000 comincia la sua
avventura a Napoli International con il programma Riflettori su Napoli, trasmesso in tutto il mondo,
diventando in breve tempo la Gilda Mignonette degli emigranti, sempre in quell’anno, il 4 giugno,
al teatro Sannazaro partecipa all’evento Canto Bovio, presentato da Pippo Baudo. Nel 2001 viene

scelta da Mario Merola per Piazzetta Merola e cominciano i suoi concerti all’estero, a Londra, a
Saarbrucher in Germania, a Marsiglia in Francia, a Liegi in Belgio, a Barcellona in Spagna, dove
viene acclamata come regina degli emigranti, e in Italia, in vari teatri cittadini tra cui Il Primo e il
Mercadante. Nel 2002 e nel 2003 ritorna al Festival di Napoli con due brani molto belli ed
apprezzati, ‘A voce d’’e criature e Masaniè, sulla storia del rivoluzionario napoletano Tommaso
D’Aniello, contenuti nel lavoro discografico “Masaniè”, prodotto dalla Partenopeart e distribuito
dalla Zeus Record “Serie Oro”, con dieci brani scritti da un team affiatato e vincente, Gennaro
Quirito, Mario Guida, i fratelli Gaetano e Vincenzo Campagnoli, ed arrangiati dal bravo e versatile
Vincenzo Campagnoli, affermato musicista e direttore d’orchestra. Raffaella ha scritto anche un
libro sulla sua vita privata ed artistica dal titolo “La forza della voce”.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x