" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Un elenco alimenti e vitamine associate può essere utile per capire cosa mangiare per assumere le giuste vitamine. Ecco una guida per come fare a gestire le energie

La stanchezza è una condizione che prima o poi colpisce tutti, un normale segnale dell’organismo che ci avverte che è il momento di fare una pausa, ed entro certi limiti è accettabile ma, se il problema diventa persistente, occorre prendere provvedimenti.

Sconfiggere l’astenia si può, ma non dobbiamo arrenderci alla prima difficoltà, le cause possono essere le più diverse dallo stress all’alimentazione.

Proprio l’alimentazione può esserne causa e medicina? Una sana alimentazione rappresenta un fattore fondamentale anche nella prevenzione della stanchezza a prescindere dal peso; per chi invece oltre allo stress della quotidianità ha anche qualche chiletto in più lascio una piccola domanda, avete mai provato a fare una salita con uno un peso sulle spalle? È un ottimo modo per capire come ci si stanca vivendo con i kg di troppo che non si eliminano. Il sovrappeso è stancante!

E allora come possiamo fare quando freddo, pioggia, noia e pigrizia non sono felici alleati del nostro star bene?

Il vecchio motto colazione da re, pranzo da principi e cena da poveri può essere  sempre valido?! Solitamente, purtroppo si fa il contrario con il solo risultato di aumentare la produzione di cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress accrescendo  stanchezza. Le abbuffate sono stressanti per l’organismo.

Quando ci si sente stanchi è in utile aumentare gli zuccheri, si ottiene solo l’effetto di alzare la glicemia per tornare dopo più stanchi di prima, sì, ai carboidrati se derivati da cereali integrali e legumi abbinati tra loro, che peraltro sono ottima fonte di vitamine del gruppo B.

Di seguito indicate sinergie che dimostrano come una dieta variegata sia indispensabile per la prevenzione e/o il controllo della stanchezza e il perchè dell’importanza delle vitamine del gruppo B per uno stato di benessere.

Elenco Alimenti e Vitamine B, D, k, E, J e A

La B1 è necessaria per la produzione di energia e per il sistema nervoso, sull’umore agisce la B6 fondamentale anche per il sistema immunitario che, per essere assorbita necessita della B2 e del magnesio che a sua volta lavora in sinergia con il calcio, che tra l’altro è calmante, per l’assorbimento il calcio ha bisogno della vitamina D e potremmo continuare a lungo con queste sinergie.

Tra gli alimenti troviamo l’aiuto necessario, autunno e inverno sono veramente fruttuosi.  Vediamo quali sono e in che modo possono essere utili.

 

  • Arancia -ricco di vitamina C, importantissima per rafforzare il sistema immunitario
  • Avena – adatta ai climi freddi, particolarmente energetica, equilibratore nervoso con proprietà calmanti
  • Barbabietola – aumenta la resistenza negli atleti, ben digeribile ottima sia cruda che cotta
  • Broccolo – pochissime calorie ricco di fibre e vit.C e zolfo utilissimo all’eliminazione di acido urico e antiossidanti, benefico per nervosismo e irritabilità
  • Carciofo – antiossidante, depurativo e digestivo, ricco di vitamine del gruppo B, k, E, J e A
  • Carota – tonica e depurativa , combatte le anemie, aiuta la flora batterica e rafforza il sistema immunitario
  • Castagna – è un tonico per muscoli e nervi
  • Cavolo – cibo antistanchezza e antiossidante per eccellenza, contiene le vitamine del grippo B, la vitamina A, magnesio e potassio. Il succo di cavolo crudo mescolato a quello di carota con un po’ di limone è un efficace rinforzo nelle situazioni di affaticamento
  • Ceci, fagioli e lenticchie- nutritivi ed energetici, forniscono fibre e antiossidanti
  • Mela- stimola le cellule, aiuta la depurazione, nutre la flora intestinale
  • Miglio – rivitalizzante, contiene ferro, magnesio e fosforo
  • Pera– sostiene nei periodi di intenso lavoro, calmante, combatte anemia e dolori articolari
  • Porro – antibiotico naturale, ricco di fibre, digestivo, riduce la presenza di gas intestinali
  • Radicchio – favorisce la digestione e il buon funzionamento dell’intestino
  • Sedano– tonico e depurativo
  • Spinaci- rimineralizzanti e vitaminici, particolarmente ricchi di acido folico
  • Topinambur-contiene biotina una vitamina fondamentale per prevenire la stanchezza, mantiene costante la glicemia
  • Zucca calmante e antiossidante contiene ferro e potassio.

Ovviamente, agire solo sulla dieta non basta, occorre considerare altri elementi non meno importanti come l’attività fisica gli orari regolari che per quanto possano sembrare noiosi sono salutari per l’organismo. Ciò significa fare i pasti più o meno allo stesso orario, evitando cene abbondanti prima di andare a letto con la digestione ancora in atto costringendo l’organismo a fare gli straordinari invece di riposare.

Ricordiamo sempre che “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di malattia e di infermità (OMS)”

La mattina quando vi alzate, fate un sorriso al vostro cuore, al vostro stomaco, ai vostri polmoni, al vostro fegato (io aggiungerei anche a chi vi sta accanto), dopo tutto molto dipende da loro. (Thich Nath Hanh)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami