Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

La prima colazione è un momento particolarmente importante della nostra giornata. Al risveglio il nostro organismo ha bisogno di essere riequilibrato per evitare stanchezza, spossatezza o irritabilità durante il resto del giorno.   La prima cosa da fare al mattino è sicuramente quella di reidratarsi, bevendo almeno due bicchieri di acqua (meglio se tiepida). Ciò consente al nostro corpo di smaltire le tossine accumulate durante la notte.

Prima colazione? “Non ho tempo!”

Molti italiani tendenzialmente saltano la prima colazione, bevendo solo un caffè prima di scappare fuori di casa. Del resto c’è sempre la possibilità di andare al bar per un cappuccino e una brioche o addirittura passare direttamente all’ora del pranzo per mangiare qualcosa. Niente di più sbagliato!

La colazione serve a fornire all’organismo i nutrienti (e quindi l’energia) che consentono di ripartire con slancio; un buon pasto al mattino aiuta a mantenere la linea, migliora le prestazioni intellettuali, preserva da alcune malattie metaboliche e cardiovascolari. Non occorre molto tempo. Basta semplicemente imparare ad avere uno stile di vita equilibrato.

Come fare una buona prima colazione?

Come fare uan buona prima colazione?” – Lo abbiamo chiesto alla Dott.ssa Claudia Cinquegrana, nutrizionista.

La colazione è un appuntamento importante che deve darci le energie necessarie fino al pasto successivo.

Nei piani alimentari che suggerisco di solito non è quasi mai contemplato il classico cappuccino o comunque il latte vaccino. Preferisco indicare, a chi  si affida a me, una vasta gamma di colazioni in modo da non annoiare e non far sentire troppo la mancanza di cornetto e cappuccio!

Quando si tratta di colazioni “dolci” in genere suggerisco di preparare dei pancakes veloci fatti con farina integrale o di riso o spesso di avena; dipende dai gusti di chi ho di fronte.

Spesso suggerisco una colazione con yogurt bianco, preferibilmente greco o kefir accompagnato da frutta secca a guscio e cioccolato fondente (minimo 80%)

Come colazione dolce mi piace consigliare anche una tagliata di frutta di stagione ricoperta di cacao amaro e cannella + una tisana o un infuso preferibilmente ai frutti rossi. In alternativa può essere gradevole anche un estratto (o una centrifga) sempre accompagnato da frutta secca a guscio.

Colazione sempre dolce, ma saziante e sana è il classico oatmeal a base di fiocchi di avena, una sorta di crema cotta con acqua o latte vegetale e guarnita con cacao e spesso cocco raspato.

Anche pane di segale tostato con crema di mandorla (fatta rigorosamente in casa) o burro di arachidi (senza sale né zucchero)  può essere una colazione altamente energizzante.

Sempre senza latte, ma che preferisco di più, è la colazione cosiddetta “salata” con il classico toast per i più tradizionalisti, oppure fatta di pane di segale tostato con bresaola o prosciutto cotto oppure fesa di tacchino o manzo + 1 premuta d’arancia o un estratto; non male anche la colazione american style  con le uova strapazzate (ma senza bacon!).

Ci sono tanti altri abbinamenti e modi di fare colazione, tutto dipende dalla volontà di aprire la propria mente a piatti e gusti nuovi.

 

Ti potrebbe interessare anche: Mangiare per noia. Come evitare di prender peso aprendo il frigo di continuo

 

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    Ok No thanks