Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Cibo e abbronzatura – Esistono davvero i cibi amici della tintarella? Con una dieta corretta è possibile stimolare la produzione di melanina? Lo abbiamo chiesto alla Dr.ssa Claudia Cinquegrana, biologa nutrizionista. 

L’abbronzatura inizia a tavola

  • Dott.ssa Cinquegrana, è vero che alcuni alimenti migliorano l’abbronzatura o la rendono migliore? 

La tintarella (e non mi riferisco a quella di luna) sicuramente è il mood di questo periodo; siamo oramai in piena estate e tutti cambiamo colorito. Il piacevole colore dorato o anche più scuro, è una forma di difesa da parte della nostra pelle e per aiutare questo meccanismo è importante anche la dieta intesa come abitudini alimentari.

Ebbene sì, l’abbronzatura inizia a tavola: sono fondamentali i cibi di colore rosso-arancio in quanto ricchi di carotene (Beta-carotene nello specifico) che stimola la produzione della melanina, alla base della nostra abbronzatura.

spiaggia

Qualche suggerimento per il pranzo da spiaggia

Piuttosto che fare la lista della “spesa” dei cibi che contengono sostanze utili per la nostra abbronzatura vi lascio qualche suggerimento per il pranzo da spiaggia: insalata di carne bianca con carote alla julienne (contengono beta – carotene) condite con olio EVO (ricco di vitamina E) e limone (con la vitamina C). Le vitamine E e C insieme alla A sono fondamentali per contrastare l’invecchiamento dovuto all’eccessiva esposizione solare.

alimentazione in estate

Altra sostanza utilissima in estate contro scottature e problemi della pelle è il licopene. Dove lo troviamo? Nei pomodori e nell’anguria che sono le regine dell’estate. Ideale è  anche mangiare pesce azzurro accompagnato da verdure come rucola, sedano e lattuga in modo da ottenere un’abbronzatura perfetta.

E se il pomeriggio ci viene fame o abbiamo voglia di qualcosa di buono allora perchè non pensare a uno smoothe fatto con pesca, albicocca, anguria e melone (ovviamente frullati insieme a ghiaccio e un po’ di acqua) così da soddisfare la voglia di dolce, la sete, ma soprattutto assumere le vitamine utili e fondamentali in questo periodo e con questo caldo.

Mai e ripeto mai dimenticare di idratarsi bene: bere a piccoli sorsi acqua non freddissima.

(Dott.ssa Claudia Cinquegrana, biologa nutrizionista – Studio Albes)

Magazine Pragma

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks