Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Cassani: ” Ho letto alcune notizie sul ciclismo”

Davide Cassani, affida ai social il suo pensiero:

Da ciclista, leggendo i giornali In questi giorni, tra le tante notizie, sono quattro quelle che ho messo in relazione.
1) i ciclisti sono i pendolari che respirano meno gas di scarico. Uno studio ha confrontato chi si muove in auto, a piedi ed in bicicletta. Nel fare 4 km i ciclisti hanno inalato 12 milioni di particelle gli automobilisti 20 milioni, i pedoni 55 milioni. Il motivo sta nel fattore tempo, in bicicletta si va più veloci.
2) Sono 91.000 le vittime provocate da inquinamento atmosferico in Italia, molto al di sopra della media europea. La città più inquinata é Brescia seguita da Torino e Lodi. Tutta la Val Padana soffre.
3) ultima città in ordine di tempo a vietare l’uso della bicicletta (in alcune vie del centro) é Desenzano. Il motivo è l’intralcio ai pedoni ed il parcheggio disordinato.
4) Nel 2019, Oslo chiuderà la città alle auto private ( già centinaia le colonnine installate per la ricarica di veicoli elettrici), Helsinki sta pensando di farlo entro i prossimi 6 anni. E poi c’è Pontevedra, comune Galiziano di 80.000 abitanti. Piano “car-free” partito nel 1999, una delle più importanti pedonalizzazioni urbane in Europa. Da allora il sindaco é stato rieletto tre volte, il commercio cittadino é cresciuto così come il numero di abitanti mentre l’inquinamento é crollato del 70%.
Io non lo so quale sia la formula migliore per diminuire lo smog ma penso che la bicicletta possa aiutare a rendere l’aria che respiriamo leggermente più pulita.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi