Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Saranno USA-Argentina e Cile-Colombia le semifinali di questa Copa America Centenario: ecco i dettagli.

 

Saranno i padroni di casa degli Stati Uniti contro la favorita numero uno l’Argentina e la Colombia contro i campioni in carica del Cile le semifinali di questa Copa America del centenario.

Il volto del successo degli uomini di Jurgen Klinsmann è quello di Clint Dempsey, che al 22′ con un preciso colpo di testa su cross di Jones porta in vantaggio i padroni di casa, e nel secondo tempo al 65′ confeziona l’assist a Zardes per il raddoppio.

A nulla è servito il gol di testa in tuffo di Ayovi per l’Ecuador, se non altro per tenere sulle spine l’intero stadio vestito a stelle e strisce, che al fischio finale fa festa per la semifinale conquistata che la vedrà impegnata contro la favorita numero uno: l’Argentina di Lionel Messi.

Senza alcun dubbio è il portiere colombiano dell’Arsenal David Ospina l’eroe di questo quarto di finale parando un rigore a Trauco, che aggiunto allo sbaglio di Cueva, elimina il Perù e manda in semifinale la Colombia.

Certamente non è stata una bella partita con due squadre che hanno avuto paura di perdere. Poche le azioni con una pericolose per la Colombia, che però è stata la squadra che in certi frangenti ha osato di più per tentare di vincere. Così i rigori erano la logica conseguenza, con i colombiani che vanno a segno 4 volte e i peruviani 2, conquistando la semifinale il Cile.

Dicevamo dell’Argentina che con un perentorio 4-1 firmato Higuain (doppietta per lui), Messi e Lamela. La rete di consolazione per il Venezuela è quella di Rondon.  Una partita dove gli uomini di Martino hanno ribadito per l’ennesima volta la loro supremazia e confermato di essere i favoriti di questo torneo.

Più eclatante il successo dei campioni in carica del Cile, che in una gara perfetta hanno demolito il Messico, giustiziere dell’Uruguay, con un 7-0 firmato da Vargas (quaterna per lui), la doppietta di Puch e la rete di Alexis Sanchez. Dopo l’Argentina la squadra di Pizzi ha tutte le carte in regola per vincere il torneo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi