Register
A password will be e-mailed to you.

Insieme alla Francia,  saranno l’Albania, Romania e Svizzera a lottare per il secondo posto nel Gruppo A

 

Nel Gruppo A con la Francia, padrona di casa, sono inserite la Romania, la Svizzera e l’Albania volto nuovo di questo Euro 2016.
Andiamo a scoprire questi tre nazionali e le loro opportunità in questa fase finale.

Albania

Sotto la guida di Gianni De Biasi ‘Le Aquile’ albanesi hanno preso il volo e, contro ogni pronostico, hanno ottenuto una storica qualificazione alla fase finale di questi europei ai danni delle più quotati Danimarca e Serbia.
Tra le file albanesi spiccano il portiere laziale Berisha, il difensore Hysaj del Napoli e il capitano di questa nazionale Lorik Cana del Nantes, i centrocampisti Basha del Como, Memushaj del Pescara e il talentuoso Xhaka del Basilea; in attacco Sadiku del Vaduz e Balaj del Rijeka e, se chiamato, il diciannovenne interista Rey Manaj che già al debutto è andato a segno.

 

Come per tutte le novità, l’Albania avrà addosso gli occhi e la simpatia di tutti e tutto dipenderà dall’esito del suo esordio l’11 giugno a Lens contro la Svizzera, contro la quale in 6 incontri precedenti non ha mai vinto. Quello che è sicuro è che la compagine di De Biasi non andrà in Francia in viaggio turistico ma venderà cara la pelle, magari giocando un brutto scherzo ai svizzeri e rumeni.

11/06/2016 – Stade Bollaert-Delelis – Lens Albania v Svizzera

15/06/2016 – Stade Vélodrome – Marsiglia – Francia v Albania

19/06/2016 – Stade de Lyon – Lione – Romania v Albania

 

Svizzera

Per la Svizzera del tecnico Vladimir Petković sarà la sua quarta presenza ad una fase finale di un europeo, dove la sua marcia è sempre terminata nella fase a girone.

I ‘Rossocrociati’ hanno ottenuto il pass a questa fase finale come seconda alle spalle dell’Ingilterra, estromettendo la Slovenia.

 

Sicuramente il giocatore più rappresentativo in questo momento tra gli elvetici è l’ex nerazzurro Xherdan Shaqiri oggi allo Stoke.
Ma la Svizzera non è solo l’albanese naturalizzato svizzero ma ha il capitano l’ex partenopeo Gökhan Inler del Leicester City e l’altro ex Napoli Behrami del Watford a centrocampo, il portiere del Borussia M’gladbach Sommer; tra i difensori il bianconero Lichtsteiner, Widmer dell’Udinese e Schär del Hoffenheim e in attacco Seferović del Francoforte, Derdiyok che gioca nelle file del Kasimpasa in Turchia e Mehmedi del Leverkusen gli altri punti di forza della compagine di Petković.

 

 

Forse mai come stavolta i ‘Rossocrociati’ hanno molte probabilità di superare la fase a gironi. Tutto dipenderà da loro, specialmente dai confronti con Albania e Romania che, con molta probabilità, deciderà le sorti di entrambe le squadre.

11/06/2016 – Stade Bollaert-Delelis – Lens Albania v Svizzera

15/06/2016 – Parc des Princes – Parigi – Romania v Svizzera

19/06/2016 – Grand Stade Métropole – Lille – Svizzera v Francia

Romania

Infine la Romania alla sua 5^ partecipazione alla fase finale dove ha ottenuto il miglior piazzamento nel 2000 quando venne eliminata ai quarti dall’Italia.

Sotto il CT Anghel Iordănescu, i Tricolori’ hanno ottenuto direttamente la qualificazione dietro le spalle di una sorprendente Irlanda del Nord a scapito dell’Ungheria che è andata agli spareggi.

 

Tra i convocati di Iordănescu con molta probabilità figureranno i volti noti dei portieri Tatarusanu della Fiorentina e Pantilimon del Watford; tra i difensori l’anziano capitano Rat del Rayo con 102 presenze in nazionale, Radu della Lazio, Chiriches del Napoli e Tamas del Cardiff, i centrocampisti Torje che gioca in Turchia con la maglia del Konyaspor, Maxim dello Stoccarda e il veterano Cocis del Chicago Fire; in attacco il tecnico rumeno si affiderà ai gol dei veterani Marica del Konyasor, Keseru dello Steaua Bucarest e Stancu del club turco Gençlerbirliği.

Il banco di prova per i rumeni sarà sicuramente l’esordio con i padroni di casa della Francia. Se i rumeni riescono a lasciare una buona impressione il loro europeo, in quello che riguarda la fase a girone, può considerarsi in discesa.

Sia la Svizzera che l’Albania sono alla portata degli uomini di Iordănescu. L’intento è di qualificarsi agli ottavi e da li giocarsela per far meglio del 2000.

10/06/2016 – Stade de France – Saint-Denis Francia v Romania

15/06/2016 – Parc des Princes – Parigi – Romania v Svizzera

19/06/2016 – Stade de Lyon – Lione – Romania v Albania

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi