Il Napoli Basket dopo lunghissimi 13 anni ritorna in Serie A1 Vince Gara 4 contro Udine per 67-77

Ci sono voluti 13 lunghissimi anni per rivedere a Napoli il grande Basket, grazie alla tenacia , alla grandissima volontà di raggiungere un obbiettivo, resilienza alla massima potenza, crederci fino alla fine, del presidente Federico Grassi , un uomo onesto, un imprenditore serio e abituato alla programmazione ed al raggiungimento di obbiettivi, un  tifoso acerrimo, perché anche questo ci vuole per raggiungere il massimo risultato nello sport, un uomo dal grande intuito che grazie all’aiuto di un esperto General Manager come Antonio MIrenghi , l’anno scorso, prendono un grande allenatore, Pino Sacripanti, un altro che vede lontano, programma insieme alla società e sono bastati 2 anni per raggiungere il massimo risultato.

Pino Sacripanti aveva accettato la guida del Napoli Basket, a condizione che la società gli fosse vicino e così nei 2 anni,   prima  la costruzione del gruppo, team e roaster con ricerche ed investimenti mirati, senza esagerazioni, da veri imprenditori, un campionato interlocutorio ma proiettivo al prossimo.

Quest’anno,il ritorno in campo di Josh Mayo, un altro colpo di mercato con Jordan Parks, con  Iannuzzi, Zerini, Marini e Uglietti e Lombardi, una vera rivoluzione, insieme alla   base Monaldi e   Sandri , Klacar e Sergio Grassi, altri sostanziosi investimenti da parte della società, ma questo era l’anno buono, lo sapevano tutti, ci credevano tutti e tutti hanno lottato per arrivare alla desiderata SERIE A1 tanto da raggiungere i Play Off dove un’altra chicca è stato l’ingresso in squadra di Christian Burns, già A1, quello che mancava.

Oggi Napoli riceve la gratificazione meritata di accogliere il grande basket in città, dove mancava ormai da oltre 13 anni. Ci aspettiamo a questo punto  che le Istituzioni mettano mano ad investimenti per rendere questo sogno diventato realtà, all’altezza delle aspettative, mettendosi al pari delle altre grandi città che da anni ormai stazionano nella massima serie.

Il Comune da ormai più di 3 anni è vicino alla squadra, con l’assessore Borrelli schierato sempre in prima fila per dare una mano allo sport, ma questa volta bisogna superarsi, superare la burocrazia e ascoltare le esigenze del Napoli Basket, per poter disputare un campionato di serie A1 al meglio delle possibilità- Sarebbe bellissimo poter contare anche sul rifacimento del Mario Argento, ecco quello si sarebbe un risultato di grandissimo rilievo nazionale.

In bocca al lupo al Napoli Basket, complimenti a tutti sarà un piacere ed un grande onore seguirvi ancora in questa nuova e bellissima AvventurA.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Il quarto Memorial Peppe Rizza per ricordare la freccia di Noto

Il quarto Memorial Peppe Rizza sta per avere inizio Un evento che si rinnova da quattro anni per ricordare ed onorare la memoria di Giuseppe...

Geolier allo Stadio Diego Armando Maradona abbraccia il suo popolo di fans

Tre date ed oltre 145000 spettatori per il debutto negli stadi del rapper napoletano Emanuele Palumbo in arte “ Geolier “.

Scafati Basket che colpo!

Scafati Basket la società annuncia con una nota ufficiale una notizia che farà piacere ai tifosi. GIVOVA PIGLIATUTTO, L’EX NBA FRANK MASON ALLA CORTE DI...

Detti napoletani: “Astrigne ‘o brodo”, cosa significa?

Napoli, si sa, è una città ricca di espressioni colorite e modi di dire che raccontano la vivacità della sua lingua. Quando un napoletano parla troppo senza arrivare al punto, si usa dire "Astrigne 'o brodo" (letteralmente: Asciuga il brodo), invitando a andare dritto al dunque.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA