" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il Siracusa aveva tra le mani la possibilità di fare il doppio sorpasso ma al 90′ si lascia prendere, pareggio con l’Aversa

12654710_857484131017588_1177851872697073756_n

Nonostante il turno infrasettimanale i tifosi aretusei sono arrivati numerosi in terra campana pronti a sostenere gli 11 in campo.
Il Siracusa scende in campo con: D’Alessandro, Barbiero, Dentice, Baiocco, Vindigni, Chiavaro, Savanarola(58’ Palermo),Giordano, Gallon(77’ Dezai),Catania, Sibilli(67’ Porcaro).
L’Aversa parte subito alla carica costringendo il portiere aretuseo a salvare il risultato. Il Siracusa si fa vedere con Sibilli al 15′ guadagnandosi un calcio di punizione, Chiavaro fa sporcare i guanti al portiere. Primo tempo regolare e sembra che il risutato non vuole cambiare ma al 40′ Catania con il destro insacca in rete portando in vantaggio gli azzurri. Il secondo tempo inizia con una parata strepitosa di D’Alessandro e poco dopo continua con le proteste per un fallo di mano di un giocatore dell’Aversa ma l’arbitro lascia correre.
L’Aversa continua la carica mettendo sotto pressione gli azzurri. La partita sembra essere in mano al Siracusa ma sullo scadere il neo entrato Porcaro tocca di mano all’interno dell’area il pallone, l’arbitro decreta il rigore che viene realizzato da Franco.

Al termine della gara, mister Sottil dichiara: “Il ‪‎Siracusa‬ ha fatto la partita che doveva fare perché in questo campo non si può giocare a calcio. Siamo stati bravi ad andare in vantaggio e a gestire il match per tutto il tempo, in più c’era un ‪rigore‬ netto per fallo di mano nel primo tempo: l’assistente dice di averlo visto, l’arbitro no. Peccato che al contrario, su una spinta subita da ‪Porcaro‬ che ha toccato il pallone prima con il petto, poi con la mano, l’arbitro abbia dato il rigore”.

Il Siracusa pareggia e si lascia sfuggire la possibilità di superare la Cavese e la Frattese e mettersi in solitaria a due punti. Domenica ci sarà la gara casalinga contro la Sarnese, gli aretusei non devono perdere assolutamente terreno per restare in corsa per il primo posto finale.

fonte foto: A.S.D. Città di Siracusa

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami