Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Non c’è tregua per il Basket in Campania, dopo le varie e conosciute peripezie del campionato maschile, anche in quello femminile viene meno e lo fa con una storica e gloriosa società come la Fine Basket Napoli.

Entrata nel campionato con altissime ambizioni, tanto da aver portato in Campania una leggenda del basket azzurro come Laura “Chicca” Macchi, un punto fermo della Nazionale quale Kathrin Ress e una Marzia Tagliamentovogliosa di riscatto, la società napoletana ha presto fatto i conti con problemi di vario genere, dalla querelle del PalaVesuvio fino alle americane disponibili a intermittenza. Quella dell’addio alla Serie A1 è solo l’ultima goccia versata di una storia che avrebbe meritato una fine molto diversa.

Questo il roster che fino a oggi è sceso in campo in tutt’Italia per la Dike Basket Napoli:

 Laura Macchi, Chiara Pastore, Nene Dieng, Marzia Tagliamento, Courtney Williams, Debora Gonzalez, Gabrielle Williams, Elisa Mancinelli, Isabelle Harrison, Kathrin Ress, Maria Giuseppone. Allenatore: Antonio “Nino” Molino. Assistenti: Stefano Scotto Di Luzio e Giancarlo Natale.

Oggi con un  laconico comunicato la Lega femminile annuncia tale rinuncia:

“In data odierna la società Dike Basket Napoli SSD ARL ha comunicato agli organi competenti la rinuncia al campionato di Serie A1 per la Stagione Sportiva 2018/2019″.

Purtroppo anche questa storia lascia una macchia nera nello sport campano  per giunta durante tutta l’organizzazione delle Universiadi sperando che gli sforzi che altre aziende e società che stanno investendo per riportare Napoli e la Campania ai vertici sportivi, non siano vanificata estrema pubblicità negativa. Napoli ha necessità di riavere il proprio ruolo nei massimi campionati di altri sport , non solo nel calcio dove ormai di sport c’è ben poco ma è tutto business.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi