Le interviste di Magazine Pragma: Roberta Scelzo

PUBBLICITA

Il nastro rosa del Volley, Roberta Scelzo, si racconta a Magazine Pragma

La Lady del Volley Stabiese, Roberta Scelzo, Gioca nel ruolo di”Opposto” nella Società ASD Volleyball Stabia che quest’anno prende il nome dal suo main sponsor Italbed. La “Mila Hazuki” della Citta’ delle Terme si racconta in questa intervista dove ci parlerà della sua passione per la Pallavolo, della situazione a livello pro ed ovviamente racconterà la realtà del team Italbed Stabia.

– Come nasce questa passione per la pallavolo?

Come i più grandi amori, non ricordo esattamente quando sia nata la mia passione per il volley. Sicuramente i cartoni animati giapponesi degli anni ’90, “Mila & Shiro” e “Mimì e la nazionale della pallavolo”, hanno contribuito positivamente a far conoscere questo sport in un paese, come l’Italia, visceralmente legato al calcio. Sognavo di vestire anche io i colori di una società, e di dedicare interi pomeriggi all’interno di una palestra procurandomi continuamente lividi sulle braccia. Certo, non sono arrivata nella massima serie, ma a 9 anni ho realizzato il mio piccolo grande sogno: giocare a pallavolo. Adesso, vicina ai 30, sono ancora qua.

– Nel mondo dei pro, a qualche giocatrice ti sei ispirata in questi anni? Quale ” personaggio” ha rubato il tuo cuore ora? 

Sono onesta, adoro la pallavolo femminile giocata ma se dovessi scegliere cosa guardare in tv preferirei sicuramente la pallavolo maschile che ha un gioco più veloce e potente; il gioco femminile è più tecnico. Quindi il mio idolo indiscusso è stato e continua ad essere Samuele Papi, schiacciatore che esordisce in serie A1 a soli 17 anni con la Pallavolo Falconara e a 20 anni entra a far parte della Nazionale Italiana. Ha vinto tutto: scudetti, Coppa Italia, Coppa Cev, World League, campionati europei, Coppa del Mondo, Olimpiadi. Ancora oggi, a 42 anni, con la maglia della Pallavolo Piacenza, rappresenta per me e molti appassionati, un esempio di dedizione e amore per il volley.
Però se devo fare un nome tra le atlete della nazionale sicuramente sceglierei quello della schiacciatrice napoletana Antonella Del Core attualmente arruolata nella Dinamo Kazan.

-Un breve pensiero sulla serie A e sulla nazionale italiana. Se non sbaglio hai seguito pure qualche partita dal vivo. 

Dal 2001, con l’esordio in panchina di Marco Bonitta, la nazionale italiana ha portato a casa parecchie medaglie sia in ambito europeo che mondiale, soprattutto grazie ad gruppo di atlete di vero spessore, come Tai Aguero, Simona Gioli, Elisa Togut, Francesca Piccini, Leo Lo Bianco, Antonella Del Core. Il 2007, dopo l’esonero di Bonitta, sostituito da un eccellente Massimo Barbolini, è stato l’anno dei record: bronzo al World Gran Prix, oro al Campionato europeo e alla Coppa del Mondo. Ad inizio 2014, con il rientro di Bonitta, è stata costruita una squadra del tutto nuova composta da giovani atlete dell’attuale panorama pallavolistico, a sostegno delle senatrici, in grado di poter competere nel campionato mondiale di cui l’Italia è stata padrona di casa. Ho avuto l’onore di assistere alla gara romana in cui l’Italia ha giocato (e vinto 3-1) contro la Germania, vice campione d’Europa. Pur giocando bene purtroppo le azzurre hanno portato a casa un inaspettato 4* posto. Per quanto riguarda la serie A, attualmente come accade anche in altri sport e soprattutto nel calcio, sono le società straniere, più ricche e con maggiori risorse, ad accaparrarsi i nomi più prestigiosi e quindi a far abbassare di molto la qualità del gioco nel campionato italiano

-Raccontaci la realtà dello Stabia Volley. Prospettive, speranze e chicche per i nostri lettori

Riguardo la realtà stabiese, la pallavolo è radicata da più di 30 anni e l’anno agonistico che sta per concludersi è stato personalmente il primo all’interno dell’ ASD Volleyball Stabia. La società aveva abbandonato il settore femminile 8 anni fa per dedicarsi interamente alla maschile con risultati eccellenti, come la promozione nella serie B2 nazionale. Il 2014 è stato l’anno del nuovo progetto. Il presidente Vincenzo Mosca, appoggiato dal suo staff dirigenziale, ha voluto riaprire le porte della palestra della SMS Bonito anche alla femminile cercando di formare un gruppo eterogeneo composto da atlete stabiesi con un’esperienza maggiore maturata sia a Castellammare che in altre società campane e da altre più giovani con buone prospettive di crescita a chiudere il cerchio della prima squadra guidata dal coach Antonello Aiello per poter militare nel campionato provinciale di prima divisione. È stato un anno intenso sia dal punto di vista prettamente pallavolistico che umano. Ci siamo chiuse in palestra sacrificando tanto della nostra vita personale e relazionale poiché l’obiettivo unico è sempre stato uno solo: vincere la regular season ed accedere ai play off. Sabato scorso abbiamo ufficialmente concluso il primo step classificandoci prime del girone B a 43 punti con 8 punti di scarto dalla seconda. Dopo Pasqua ci aspettano le gare più importanti per la promozione in serie D: fuori casa contro Arzano e tra le mura casalinghe contro il Vico Equense.

-Il tuo ricordo più dolce o la tua partita più bella?

Tra alti e bassi, tra gioie ed infortuni, gioco a pallavolo da quasi 20 anni e i momenti emozionanti sono stati tanti. Sicuramente ritornare a giocare nella mia città, dopo 11 anni (in cui ho indossato la maglia della Pol. Club Napoli Vico Equense) e 2 importanti operazioni alle ginocchia, è stato tanto commuovente quanto inaspettato. Ho avuto la sensazione di non essermene mai andata soprattutto perché mi son ritrovata al fianco di amiche, prima che atlete, insieme alle quali tutto ha avuto inizio 20 anni addietro. La mia partita più bella? Ammetto che non saprei proprio dirlo. Probabilmente ancora devo giocarla.

Articolo precedente
Articolo successivo

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Orrore a Torre Annunziata, violenta la vicina minacciandola con un punteruolo

Torre Annunziata, l'uomo é stato arrestato dai Carabinieri mentre era ancora in casa della donna

L’Inter vuole Mario Hermoso

Inter sogna un colpo importante per la prossima stagione Ormai l'Inter è a un passo dalla vittoria del suo ventesimo scudetto e comincia già a...

Juve Stabia è Serie B, il racconto di Stabiamore

  Juve Stabia il sogno è realtà, il racconto post gara di Gianfranco Piccirillo dell'associazione Stabiamore: In un Vigorito con tanti stabiesi, seppure tesserati, lo Stabia...

Juve Stabia adesso è festa grande!

Benevento vs Juve Stabia un pareggio dolcissimo per le vespe. La squadra di Pagliuca Vola in Serie B. Benevento-Juve Stabia, le formazioni ufficiali BENEVENTO (3-4-3): Paleari;...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA