Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Pallanuoto: per l’anticipo della 15a giornata di A1 Maschile l’Ortigia batte 9-6 lo Sport Management ed allunga a +5 in classifica blindando il terzo posto

IL TABELLINO DEL MATCH

C.C. ORTIGIA – SPORT MANAGEMENT 9 – 6 (1-0, 4-2, 1-2, 3-2)

C.C. Ortigia: Tempesti, Cassia 1, Abela, A. Condemi , Di Luciano 1, Ferrero 1, Giacoppo (Cap) 1, Gallo 1, Rotondo, Rossi 3, Vidovic 1, Napolitano, Caruso. Allenatore: Stefano Piccardo

Sport Management: Nicosia, Dolce, Damonte 2, Rosanò, Caponero, Ravina, Lo Dico, Bruni 1, Mirarchi (Cap), Lanzoni, Casasola 1, Valentino 2, Franzoni. Allenatore: Marco “Gu” Baldineti

Arbitri: Arnaldo Petronilli (Roma) e Marco Piano (Genova)

Superiorità numeriche: ORT 3/6; SPM 4/11.

Espulsioni definitive: Rotondo (O) nel 3° tempo per raggiunto limite di fallo.

Note: Ammonito il tecnico Piccardo (O) nel 3° tempo.

Una grande Ortigia, forse la più bella della stagione, supera la Sport Management e rinsalda la terza posizione, allungando proprio sui lombardi, ora distanti di 5 lunghezze.

Per il tecnico Piccardo un’ottima risposta dai suoi ragazzi, in vista dell’importantissima semifinale di andata in Euro Cup (sabato pomeriggio, ore 18) a Oradea.

I biancoverdi partono subito concentrati e difendono bene, neutralizzando tutte le superiorità numeriche degli avversari. La gara si mantiene in equilibrio, anche dopo il vantaggio dell’Ortigia, siglato da Rossi.

È nella seconda frazione che la formazione siracusana segna l’allungo decisivo (6-3), prima con una rete di Vidovic e poi sfruttando l’uomo in più con Gallo e Ferrero.

La squadra di Baldineti prova a reagire, ma l’Ortigia gestisce bene il gioco e mantiene invariato il distacco, chiudendo sul 9-6 tra gli applausi dei propri tifosi.

Una grande prova corale, una prestazione convincente sia dal punto di vista del gioco che del carattere.

Adesso, tutti concentrati alla gara di sabato 22 ore 18:00 in Romania contro Orodea valevole per la Semifinale di Andata della LEN EURO CUP, la gara più attesa, la più importante della Stagione .

Soddisfatto il tecnico dell’Ortigia, Stefano Piccardo:

È stata un’ottima partita  una delle migliori dall’inizio dell’anno. Abbiamo giocato molto bene la fase in inferiorità, così come quella in superiorità numerica che poi ha fatto la differenza.

È stata un’ottima prestazione corale, l’approccio è stato molto positivo, soprattutto in difesa, dove Tempesti ha fatto una partita di altissimo livello, così come mi sono piaciuti molto sia Giacoppo che Gallo.

So di avere un gruppo di atleti professionali e seri, che lavorano come si deve. Questa prestazione è merito loro.

Sono soddisfatto ma penso già alla prossima partita che sarà ancora più importante.

La vittoria di un match come questo ci dà morale, ma sappiamo bene che in Europa sarà una gara da dentro o fuori, peraltro in una piscina difficile.

A fine match parla anche Seby Di Luciano, autore di una rete bella e fondamentale a inizio del quarto tempo:

Questa era una partita importante contro una diretta concorrente. Abbiamo giocato l’uno per l’altro e quando si gioca così è più facile che le cose riescano.

Una bella vittoria oggi, ma conta relativamente, perché da stanotte dovremo già proiettarci verso un’altra battaglia. In Romania dovremo fare come abbiamo fatto oggi, stando uniti e dando il massimo.

Conoscendo il mister, credo che abbia studiato la preparazione per poterci fare arrivare al meglio nel momento più importante della stagione. Ancora non siamo al top, però sono sicuro che arriveremo dove vogliamo.

Tra i biancoverdi, buona la prova di Valentino Gallo, che sembra aver superato i problemi fisici che lo hanno un po’ frenato negli ultimi tempi:

Oggi stavo finalmente bene, dopo due mesi un po’ difficili a livello fisico, a causa dei problemi alla schiena.

Adesso sto iniziando a carburare e sono contento per me e per la squadra, perché siamo tutti importanti e la dimostrazione è la gara di oggi, dove abbiamo fatto una prestazione collettiva ottima.

Siamo una squadra che ha personalità in tutti i suoi elementi, anche i più giovani. Questo ci servirà anche in Romania, perché l’Oradea è una avversaria ostica.

Noi però siamo in buona condizione, siamo uniti, non ci siamo mai scomposti nemmeno nei momenti di difficoltà e questo è un valore importante.

Una parola infine proprio sui giovani come Cassia e Ferrero, ancora una volta grandi protagonisti:

I nostri giovani, non solo Cassia e Ferrero, ma anche gli altri come i fratelli Condemi e Giribaldi, oltre ad essere dei ragazzi d’oro a livello di umiltà sono anche giocatori dal grandissimo futuro.

Dipenderà da loro, ma anche noi dovremo essere bravi ad aiutarli. La società crede molto in loro, hanno davanti un futuro bellissimo, speriamo che continuino così.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi