Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Nuova tornata della Premier league

L’Impresa di giornata tocca al piccolo Burnley che vince in casa dello Stoke per 1-2. Ings in un minuto fa doppietta e fa sorridere un team in netta ripresa.
Come da copione, il Chelsea non sbaglia. Diego Costa ed Hazard chiudono la pratica West Bromwich in soli 25 minuti.Poi accademia totale per la banda Mou.
Torna a sorridere l’Everton. Lukaku porta i suoi in vantaggio.Poi l’Arbitro diventa protagonista della partita annullando prima un goal a Lukaku poi non espellendo McCarthy per un entrata su Amalfitano. Nella ripresa Zarate pareggia i conti per il West Ham, ma Osman ruggisce facendo espodere il “Goodison” come ai vecchi tempi.

Chi soffre, ma alla fine vince, e’ il Manchester City. Lo Swansea gioca bene e si sapeva e Bony gela il popolo azzurro portando in vantaggio i suoi. Jovetic dopo pochi minuti, pareggia i conti. La ripresa vede il City costretto a caricare a testa bassa e Yaya Toure si riprende la corona regalando 3 punti fondamentali per una ricorsa scudetto molto difficile.

Chi non vuole smettere di sognare e’ il Newcastle United che, grazie ad un goal di Sissoko nel finale, piega il modesto Q.P.R. e fa accomodare i suoi nelle top team della Premier. Rimonta pazzesca e sesta vittoria di fila.

Leicester City-Sunderland : vince la paura di perdere e nasce il classico 0-0 che alla fine scontenta tutti.
Colpaccio dello United che piega l’Arsenal a Londra. Partita molto equilibrata, ma Red Devils danno l’impressione di poter fare male in qualsiasi momento. Al minuto 56 una sfortunata autorete di Gibbs fa saltare i piani di Wenger. Si rivede in campo Giroud, che subito prova a pareggiare con un bel colpo di testa. L’Arsenal non molla e Sanchez prova ad inventare qualcosa di buono. Nel finale, Rooney in contropiede fa 0-2 facendo espolodere il settore ospiti dell'”Emirates”. Giroud sul gong segna il classico “consolations score”. Finisce 1-2.
Meravigliosamente Crystal Palace! Ogni volta che i team di Liverpool incontrano il Palace, succede sempre qualcosa di drammatico per loro. Maledizione, magia? Resta il fatto che il piccolo club di Londra si regala una domenica da antologia mettendo sotto i Red’s oramai in crisi nera. Lambert dopo 120 giri di lancette illude il Liverpool, ma poi Gayle, Ledley , Jedinak piazzano tre cannonate che affondano il Liverpool oramai lontanissimo dalla zona europa.
Hull City-Tottenham Hotspur finisce 1-2 per gli ospiti. Livermore apre le danze, portando i padroni di casa in vantaggio dopo dieci minuti. Poi, follia di Ramirez ( ex Bologna) che lascia i suoi in dieci uomini. Gli Spurs, si svegliano dal letargo e si prendono lentamente la partita.Prima Harry Kane, poi il gioiellino Christian Eriksen sulla sirena, fanno respirare i”bianchi” che restano sempre in crisi di gioco.
Monday Night: Aston Villa- Southampton
I leoni di Birmingham, sfiorano l’impresa di battere il Southampton, team rivelazione del campionato. Gabriel Agbonlahor porta in vantaggio i suoi nel primo tempo. I St. Mary’s pero’ non restano a guardare e nel finale trovano il pareggio con Clyne.
Il punto serve più agli ospiti sempre in corsa per i piani alti del torneo. Per i Villas e’ l’ennesima notte di domande.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi