Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

In extra time e con un partita che fino agli ultimi 5 secondi poteva regalare all’una o all’altra squadra la vittoria, sarebbe bastato che andasse a canestro l’ultimo tiro dei Reggini, ma così non è stato ed Avellino si porta a casa due punti d’oro per la classifica che la vede ancora da sola al 2° posto in attesa della sfida tra Pistoia e Venezia, la prima in cerca di punti per scalare oltre il centro classifica e Venezia per riconfermarsi al secondo posto con la Sidigas.

Peccato per Avellino gli ultimi stop, altrimenti sarebbe da sola ad inseguire la EA7 Milano che conduce la classifica con +8 sulla seconda, un divario non impossibile da colmare per la squadra del coach Sacripanti.

Lega Basket seria A – Grissin Bon Reggio Emilia – Sidigas Avellino 89-90

La partita:

Primo quarto all’insegna della velocità e del canestro contro canestro, ma anche errore contro errore ed a 5 minuti siamo ancora sul 9-9. Dal 6 minuto in poi Thomas, Randolph e Gree portano l’Avellino a chiudere il 1° quarto per 15-20, ottima spinta di fiducia per i Verdi.
Buone le difese di entrambe le squadre, su tutti però Fesenko, e devono passare ben 5 minuti per vedere un vantaggio di 10 punti di Avellino, che al 5’ del 2° quarto conduce per 31 a 21 e sarà il max vantaggio di questa intensa gara, all’insegna di Obasohan e il solito Thomas. Gli altri 5 minuti, Vedono Avellino che riesce a mantenere un vantaggio di 5 punti grazie ai canestri di Zerini e Lauren, mentre per Reggio avvicina a -5 Aradori, Palomara, Cervi e Della Valle, si chiude il primo tempo con Avellino in vantaggio per 41 a 36-

Terzo quarto con Reggio emilia che spinge sull’acceleratore, con Avellino ancora senza coordinamento idee, thomas ci prova un paio di volte sbagliando con palla sul ferro e Reggio che con Della Valle che che un tiro da tre ed una penetrazione da 2 porta la sua squadra in vantaggio.
Reagisce Avellino che con Thoma e Fesenko riportano in parità 50-50 a -2,20 dalla fine del 3* quarto. Thomas con estrema intelligenza si porta in attacco tirandosi addosso la difesa di Reggio , tira e il solito Fesenko riprende il tiro e conclude riportando sotto a 1 punto i Verdi.

La partita sembra rimettersi sulla carreggiata dei primi due quarti, con le squadre che si affrontano a viso aperto, ma il 3* intertempo si chiude a favore degli emiliani per 56-54.
Terzo quarto finalmente all’insegna di Logan, che ritrova i suoi fondamentali e insieme a Green e Fesenko si riportano in vantaggio -2.36 al finale di gara, Avellino 75 Reggio 70
A 16 secondi dal termine Avellino in vantaggio di un solo punto e di sicuro reggio si è avvantaggiata dalla mancanza di Fesenko in panchina. Allora Sacripanti lo ributta nella mischia e conquista i due tiri dalla lunetta che regala ad Avellino il pareggio a 5 secondi dal termine sbagliandone 1 se li avesse messi tutti e due, Avellino avrebbe vinto. Si va all’axtra.time.

Extra time nel segno di Fesenko che due volte dalla lunetta e Thomas in penetrazione portano a +4 a -1.52. Mancano 47 secondi al termine dei supplementari Fesenko penetra costringe Williams al fallo a va in lunetta, 2 tiri liberi , 1 errore , porta a -1 gli avellinesi 88 a 89, ultimi 20 secondi Thomas a canestro da sotto, riporta in vantaggio Avellino+1, mancano 5 secondi.
Partita che può finire in qualsiasi modo, grandissime le squadre in campo, l’ultima azione per Reggio, che non riesce a realizzare i due punti che gli avrebbero dato la vittoria e così Avellino espugna il Palasport di Reggio Emilia , finale di partita 89 a 90.

Tabellino parziali:
Reggio Emilia 15 36 56 78 suppl. 89
Avellino 20 41 54 78 suppl. 90
Miglior realizzatori:
Sidigas Avellino Thomas 24, Fesenko 21, logan 16
Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 31, Cervi 20, Della Valle 12

Credit Photo Principale: legabasket.it
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi