" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

L’allenatore viola prepara il delicato match interno con l’Empoli. Vietato abbassare la concentrazione: si può allungare sulla Roma

“Empoli, avversario di qualità”

Approfittare del mezzo passo falso della Roma (2-2 a Bologna), allungare in classifica sui giallorossi ed alimentare il sogno tricolore. Tutto questo, però, soltanto attraverso una grande prestazione contro l’Empoli, senza mai abbassare la guardia. Questo il diktat di Paulo Sousa per il derby toscano in programma domani pomeriggio alle 15 allo stadio “Franchi”.

Si riparte dopo la sosta per le nazionali, c’è il rischio che la squadra si crogioli eccessivamente sui complimenti ricevuti per il gran campionato fin qui disputato e abbia perso quella tensione giusta per rimanere in vetta: “Siamo contentissimi di quanto fatto finora -afferma il tecnico gigliato-, ma non possiamo permetterci di calare il livello della nostra concentrazione. Tante squadre possono metterci in difficoltà“. Tra queste, appunto, proprio l’Empoli di Giampaolo, squadra che, a detta di Sousa, gioca un calcio simile a quello proposto dalla sua Fiorentina: “Non siamo imbattibili. Se siamo concentrati, è possibile vincere in tanti modi. Io preferisco farlo con un calcio propositivo e -aggiunge il mister- mi piace confrontarmi con allenatori che la pensano come me. Sarà una bellissima partita con due squadre che si divertono. L’Empoli è un avversario di qualità. Servirà intensità, proveremo a vincerla sin da subito“.

Un risultato positivo, ovviamente, legittimerebbe il popolo viola a credere definitivamente nella possibilità di vincere il campionato. Sousa non si nasconde più: “Noi cerchiamo sempre di migliorarci. Le buone partite e i risultati hanno rafforzato le nostre consapevolezze. È normale che i ragazzi pensino allo scudetto“.

Le ultime sulla formazione

L’allenatore portoghese sta lavorando sul recupero delle energie mentali che, dopo 15 giorni senza campionato, possono essere un po’ arruginite. Dal punto di vista fisico, invece, la squadra sta bene, infortunio di Błaszczykowski a parte. Giuseppe Rossi sta trovando continuità atletica, per la felicità del suo tecnico. Bisognerà capire lo stato dei calciatori impegnati in nazionale nelle ultime settimane: Dipende tutto dalle sensazioni che mi comunicano e che mi hanno comunicato i giocatori in questo periodo. Spero di non sbagliare“. Sousa, domani, dovrebbe schierare il solito 3-4-2-1. Probabile, però, un po’ di turn-over. Ipotesi riposo per Ilicic e Kalinic. Spazio a Pepito e Babacar. Giovedì c’è la delicatissima partita di Europa League in casa del Basilea. Sousa, quindi, deve necessariamente dosare le forze per essere al top in entrambe le competizioni.

Probabile formazione Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Mario Suarez, Vecino, Alonso; Borja Valero; Rossi, Babacar.

 

Clicca qui ed interagisci su Twitter con l’autore Domenico Aprea

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami