Sinner può diventare numero 1 al mondo? Quando e in che modo

I miglioramenti di Jannik Sinner negli ultimi mesi sono sotto gli occhi di tutti, appassionati di tennis o semplici tifosi occasionali.

Oramai l’azzurro, indubbiamente il più grande tennista italiano di tutti i tempi, è stabilmente considerato un grande favorito al pari di Novak Djokovic e Carlos Alcaraz di tutti i maggiori tornei internazionali. È successo negli ultimi mesi, accadrà sicuramente anche per i prossimi grandi appuntamenti. Dalle quote sul Roland Garros alle quote sull’ATP di Roma Masters 1000 i pronostici non possono non tenere in grande considerazione il fuoriclasse bolzanino.

Del resto, i primi mesi del 2024 sono stati praticamente perfetti per l’azzurro: dopo il trionfo agli Australian Open contro Daniil Medvedev, il giovane ha alzato i trofei del Rotterdam Open e del Masters 1000 di Miami. Il cammino a Indian Wells si è fermato solo in semifinale, contro un Alcaraz in grande spolvero: dopo un primo set dominato dall’azzurro (vinto per 6-1), lo spagnolo è salito in cattedra e ha portato a casa i successivi due set (6-2, 6-2).

Al momento Sinner si colloca al terzo posto della classifica ATP mondiale che viene aggiornata ogni settimana, ma ci sono concrete chance di ambire quantomeno alla seconda posizione, al momento occupata da Alcaraz.

Diverso il caso di Djokovic, saldamente in testa, ma il 36enne serbo ha dimostrato di avere una forma fisica lontana dai giorni migliori e il gap con gli altri potrebbe ridursi. La vittoria contro Grigor Dimitrov a Miami è valsa ben 1000 punti in classifica e il bolzanino ha messo la freccia per indicare il sorpasso su Alcaraz. Questo sarebbe stato alla portata in caso di prosieguo nel cammino ad Indian Wells, ma a trionfare in quel caso è stato proprio lo spagnolo. Diverso il discorso per il serbo, che non avendo partecipato ai Masters 1000 dell’anno precedente, in questo 2024 non aveva punti da difendere.

Molto cambierà però con il prossimo Roland Garros, al debutto il 20 di maggio, quando sarà il serbo a doversi difendere rispetto ad un azzurro che ha poco da perdere in termini di punti. La terra rossa non rappresenta la superficie ideale di Sinner, che tuttavia ha dimostrato miglioramenti nel modo di giocare sotto tutti i punti di vista e che avranno sicuramente dei riflessi anche su un terreno non congeniale per lui.

Ad incoronare Sinner come futuro numero uno al mondo è stato Djokovic in persona, che lo ha indicato come il tennista migliore in questa prima parte di 2024. In un’intervista in occasione del torneo a Monte Carlo, l’atleta serbo ha ribadito di non avere come priorità la classifica da difendere: l’obiettivo è prepararsi al meglio per i Grandi Slam e soprattutto le Olimpiadi, in programma quest’anno a Parigi. Parole di circostanza a parte, il distacco tra Sinner e Djokovic è di oltre mille punti nel ranking e lascia un buon margine di manovra al tennista serbo. Se però l’atleta bolzanino dovesse proseguire su questi ritmi e, complice un 36enne non al meglio nei Grandi Slam, il sorpasso potrebbe verificarsi entro fine anno: per la prima volta nella storia un tennista italiano salirebbe sul gradino più alto della classifica ATP.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Chico Forti torna in Italia

C'è grande attesa per il rientro di Chico Forti in Italia. Dopo 25 anni di detenzione in Florida, l'imprenditore triestino protagonista di una vicenda giudiziaria molto complessa e controversa, torna oggi in Italia per continuare la detenzione presso il carcere di Montorio a Verona.

Come funziona il Bonus affitto giovani?

Anche per l'anno 2024 è stato rinnovato il Bonus affitto giovani, un'agevolazione volta ai giovani che vivono in una casa in affitto. Il bonus si usufruisce tramite detrazione fiscale.

Quell’odore di resina, libro d’esordio di Michela Zanarella (recensione)

Quell'odore di resina, libro d'esordio della giornalista e poetessa Michela Zanarella,  pubblicato da Castelvecchi, è un romanzo che esplora i temi della violenza e della rinascita attraverso gli occhi di Fabiola, la giovane protagonista.

Auto elettriche 2024: tecnologie e modelli rivoluzionari

Auto elettriche 2024: tecnologie e modelli rivoluzionari a zero emissioni, splendidi design e prestazioni elevate.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA