Juve Stabia – Lecce 1-1. Bella partita, pareggio giusto. Commento e voti

La partita Juve Stabia – Lecce 1-1

Partita camaleontica quella vista oggi allo Stadio Menti. Primo tempo da partita di fine campionato, ripresa da applausi. Ne nasce una gara bella con un pareggio giusto.
Due squadre in salute: formazione tipo per le vespe, mentre il Lecce deve rinunciare a Diniz, Bogliacino, Papini e Miccoli.

Nel primo tempo onestamente da raccontare ci sono solo gli sbadigli e qualche bella azione individuale. La prima occasione goal capita al Lecce al minuto 40 con Moscardelli, che in mischia sfiora il goal. Si va al riposo con i portieri praticamente immacolati.

Nella ripresa la Juve Stabia sostituisce uno spento Bombagi con un vivo Gammone.
Al minuto 54 occasione Lecce. Doumbia di testa fallisce un goal a pochi passi da Pisseri. E’ la miccia che finalmente accende la partita.
Di Carmine 120 secondi dopo si presenta in area, ma Caglione si salva di piede.
Minuto 63, Carrozza vola a tu per tu con Pisseri, ma è bravissimo il numero 1 delle vespe ad anticipare in maniera pulita la punta pugliese.
I lanci veloci sono la chiave per aprire la scatola Juve Stabia ed al minuto 65, Moscardelli in azione fotocopia, batte un incolpevole Pisseri. Juve Stabia – Lecce 0-1.
Le vespe provano a reagire ed alla prima occasione pareggiano. Angolo , rimpalli e mischione.Dal nulla sbuca Romeo che pareggia. Juve Stabia – Lecce 1-1.
Il Lecce allora prova a riprendersi il vantaggio ed al minuto 74 si ripete il duello Carrozza vs Pisseri. Vince ancora una volta il Numero 1 delle vespe.
La partita diventa bellissima, le due squadre provano a superarsi e lo spettacolo inizia a farsi interessante.

Minuto 79, Di Carmine si presenta per la seconda volta davanti a Caglione, palo interno e palla fuori; poi è la volta di Gammone e Della Rocca , ma la palla non entra.

Finisce 1-1 che fa felice tutti. La prossima partita il Lecce capirà le sua ambizioni nella difficile trasferta di Salerno, mentre la Juve Stabia sarà impegnata a Cosenza in una trasferta trappola su un campo difficile.

Sala Stampa Juve Stabia – Lecce 1-1

Il Primo a parlare è l’Allenatore del Lecce Lerda che si rammarica per l’occasione persa.
“Avevamo la partita in mano, ed abbiamo provato a vincerla. Risultato giusto”.
Poi, secondo il tecnico pugliese, il Lecce insieme alla Juve Stabia è tra le favorite per la vittoria finale. Alla mia domanda sul perchè di Della Rocca in panchina, risponde con un sorriso:”Scelta tecnica” Nel finale, un pensiero va agli assenti che stanno pesando sull’economia dei punti del Lecce.

Poi è la volta di Abbruzzese e Mannini.

Il Primo racconta il Goal di Romeo, mentre il secondo spiega il perchè giochi praticamente in tutti i ruoli:” La concorrenza è tanta come gli infortuni; mi metto a disposizione del Mister.”

Pancaro elogia i suoi ragazzi. “Il Lecce, è la formazione più forte mai affrontata prima in questo torneo. Da domani inizio a pensare alla partita di Coppa contro l’Ischia.”

Romeo si presenta carico per il goal realizzato.

E’ il turno di Pisseri a cui domando se si sente di dire che questa è stata la sua miglior partita con la maglia della Juve Stabia: “Si, perchè abbiamo fatto punti. Ma anche contro Varese a Catanzaro, penso di aver giocato delle ottime partite.”

Il Migliore in campo

Pisseti 7.5: Dopo qualche critica, l’angelo biondo della porta della Juve Stabia si riscatta con tre parate che portano punti. Bravissimo su Carrozza in due occasioni, attento su Moscardelli. Incolpevole sul goal.

Il peggiore in campo:

Bombagi 4: Praticamente insesistente.

Per il Lecce, bene Carrozza e Moscardelli, male Doumbia apparso troppo spento e mai in partita.

Tabellino

Ammoniti: Jidayi nella Juve Stabia, Caglioni, Carrozza e Donida nel Lecce.

Juve Stabia (4-4-2): Pisseri; Cancellotti, Romeo, Migliorini, Contessa; Vella (85′ Nicastro), La Camera, Jidayi (c), Bombagi (55′ Gammone); Di Carmine, Ripa (60′ Caserta).

A disposizione: Fiory, Jefferson, Liotti, Osei.

Allenatore: Giuseppe Pancaro.

Messina (3-4-3): Caglioni; Mannini, Donida, Gomes; Martinez Vidal, Abruzzese, Lepore (75′ Della Rocca), Sacilotto; Carrozza,Moscardelli, Doumbia (85′ Rosafio).

A disposizione: Petrachi, Carini, Parlati, Cuppone, Rullo.

Allenatore: Francesco Lerda.

Arbitro: Arbitro del match Stefano Giovani della sezione di Grosseto, coadiuvato da Dario Cecconi della sezione di Empoli e da Edoardo Raspollini della sezione di Livorno.

Note: Presenti 30 tifosi del Lecce. In tribuna presente l’ex Allenatore del Lecce, Luigi De Canio.

Print Friendly

A proposito dell'autore

Foto del profilo di Gianluca Apicella

Scrivi