Registrati

Ti sarà inviata una password per E-mail

La città di Aarhus è stata designata come capitale europea della cultura per il 2017

La seconda città della Danimarca, tra le più popolate per numero di abitanti anche perchè centro universitario con numerose facoltà, nasce alla foce di un fiume ed è ancora oggi il più importante porto del paese.

Nel 2017 è stata designata dall’ Unione Europea come capitale della cultura insieme a Pafo, una città situata sull’isola di Cipro. A ciò si aggiunga che, dal 25 agosto al 3 settembre, si è svolta la tradizionale Festuge, il festival culturale nato nel 1965 e che, a tutt’oggi, è uno degli eventi più grandi e più antichi dei paesi nordici.

Arte, musica, street food, kermesses gratuite e eventi direttamente correlati al mondo giovanile come lo street art festival (che si è svolto nello spazio antistante il museo cittadino) e il Mad Food Festival che si è svolto nel week-end dal I° al 3 settembre nella zona del porto di Aahrus.

 

La bellezza di un centro cittadino ben collegato con mezzi pubblici, affollato e festoso senza essere caotico; la Stazione centrale, con il suo centro commerciale, perfettamente integrato al suo interno senza violentarne l’ estetica, funge da ottimo punto di riferimento per chi volesse addentrarsi per lo Stroeget, la strada pedonale più lunga d’ Europa. Ipermercati in pieno centro cittadino che si sviluppano sotto il livello stradale, Starbucks, Levi’s e uno dei punti vendita del brand nato dalla passione dell’argentiere e designer Georg Jensen, che dal 1904 crea gioielli, orologi e oggettistica per la casa di ottima fattura.

 

Durante la splendida passeggiata, ci si imbatte, nel giro di poche centinaia di metri, nella chiesa di San Paolo (protestante) e in una parrocchia cattolica con il gruppo scultoreo della Sacra famiglia sulla facciata;

 

e non è l’unico esempio di convivenza pacifica.

 

Basti pensare che, durante la Festuge 2017, nella piazza antistante il Duomo di Aahrus, le numerose attività gestite da cittadini di origine mediorientale hanno dato vita ad un piccolo mercato in cui all’aroma del the si mescolavano i profumi delle carni speziate e delle salse gustose con cui vengono solitamente servite queste pietanze.

street food e l’hotel royal a Aahrus

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi