Arriva il primo giornalista robot al mondo: è cinese ed è stato creato tramite l’intelligenza artificiale.

La World Internet Conference di Wuzhen

Il “professionista” è stato presentato nel corso della quinta edizione della World Internet Conference di Wuzhen un evento internazionale organizzato dalle agenzie governative cinesi che si tiene, con cadenza annuale, dal 2014, per discutere di politica e Internet. L’agenzia Xinhua (la Nuova Cina) lo ha presentato e mandato in onda il 7 novembre scorso.

Embed from Getty Images

Il giornalista robot: un nuovo volto televisivo

Si tratta di un “mezzobusto” televisivo che ha un volto, una voce, varie espressioni del viso e movimenti simili a quelli di una persona reale: legge le news e apprende da solo cosa fare durante le dirette televisive come un professionista affidabile ed esperto.

Un giornalista disponibile 24 ore su 24

L’agenzia lo ha sviluppato insieme al motore di ricerca Sogou.com; dal giorno della presentazione è entrato subito a far parte del notiziario come “componente ufficiale“; è disponibile 24 ore su 24 sul sito web dell’agenzia stessa nonché su altre piattaforme dei social network. In questo modo, sono quindi ridotti i costi di produzione ed è migliorata l’efficienza.

Si aggiunga che, ovviamente. il “giornalista”, non può ammalarsi e non va in ferie

 

 

 

Fonte: Ansa.it

Print Friendly, PDF & Email