Ritrovato il corpo di Brunella Chiù. Risultava dispersa da un anno

Era il 15 settembre scorso quando Brunella Chiù, 56 anni, insieme ai suoi figli Simone Bartolucci, 24 anni e Noemi Bartolucci, 17 anni, furono travolti dalla furia delle acque dell’alluvione che colpì le Marche.

Simone riuscì a salvarsi restando aggrappato ad una grossa pianta. Il corpo di Noemi, fu ritrovato invece il giorno seguente nel fiume Nevola a diversi chilometri di distanza rispetto al punto in cui la corrente l’aveva trascinata.  Di Brunella Chiù, nonostante le continue ricerche, il corpo non fu più ritrovato.

LEGGI ANCHE: ALLUVIONE MARCHE, “NON RESTARE A PIANGERE SULLA MIA TOMBA”, COS’ LA SCUOLA RICORDA NOEMI

E’ trascorso un anno da allora. Il corpo di Brunella è stato ritrovato a centinaia di chilometri di distanza. La corrente lo aveva spinto in mare. E’ stato, infatti, rinvenuto a novembre scorso nelle acque antistanti le isole Tremiti.

A notare il cadavere alcuni isolani. Solo dopo diversi accertamenti è stato però possibile accertare che quel cadavere irriconoscibile apparteneva ad una donna.

Successivamente, attraverso l’esame del DNA è stato accertato che quello rinvenuto nelle acque antistanti le isole Tremiti, è il cadavere di Brunella Chiù, l’unica vittima dell’alluvione della Marche che risultava ancora dispersa.

 

LEGGI ANCHE: ALLUVIONE MARCHE, RITROVATO IL CORPO DEL PICCOLO MATTIA

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Napoli Basket e Italstage s.r.l. presentano il progetto per il nuovo Palasport

Palazzetto sport e musica, Napoli Basket e Italstage presentano proposta al comune: arena da 14mila posti, investimento di 54 milioni

Detti napoletani: “Ll’ommo p’essere nu bbuono partito ha dda tené…”

Conoscete questo detto napoletano: "Ll’ommo p’essere nu bbuono partito, ha dda tené argiento dint’ ê cchiocche, diamante dint’a ll’uocchie, oro dint’ ê ssacche e ‘o fierro dint’ô cazone".

Tennis da tavolo, Laura Gambacorta, medaglia d’oro nel doppio femminile (intervista)

Ai campionati Italiani Master di Riccione Laura Gambacorta Gambacorta conquista la medaglia d'oro nel doppio femminile in coppia con Francesca Avesani, quella d’argento nel doppio misto e quella di bronzo nel singolo femminile.

Carrarese promossa in Serie B. Decide il solito Finotto

Carrarese ultima promossa in Serie B La Carrarese torna in Serie B dopo 76 anni, finale di ritorno contro il Vicenza decisa dal solito Finotto,...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA