" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Atalanta-Napoli, editoriale di StabiAmore, la Dea batte gli Azzurri. Il punto post post gara del Presidente dell’Associazione Culturale Gianfranco Piccirillo:

Atalanta-Napoli Dopo un buon primo tempo la squadra di Gattuso subisce l’Atalanta nella ripresa che realizza con Pasalic e Gosens, sfruttando la sua forza atletica e gli errori del Napoli in difesa. Dopo l’infortunio di Ospina, costretto a lasciare per Meret Gattuso si affida ai cambi degli attaccanti con Lozano che in effetti prova a riaprire la gara, anche se l’occasione migliore capita a Fabian Ruiz che però manda a lato di Gollini. Non è stata una grande Atalanta, anzi è sembrata in tono minore, ma è bastata per battere un Napoli impreciso, che però tiene bene il campo fino alla fine anche grazie all’innesto di Callejon per un Politano piuttosto fumoso. Milik invece si vede solo nell’episodio del suo gol annullato per fuorigioco, ma anche Mertens e Insigne non avevano fatto molto nel primo tempo. Da rivedere l’impostazione del centrocampo fin troppo geometrico prima con Demme e poi con Lobotka, ma privo degli inserimenti di un Zielinski ancora sotto tono e del dinamismo necessario che per esempio assicurava l’Allan dei tempi migliori. In ogni caso Bergamo meritava di rimanere in Champions per quanto prodotto finora dalla squadra di Gasperini e per consolarsi dalla tragedia del covid.

Il Tabellino:

ATALANTA (3-4-2-1) – Gollini, Toloi (89′ Sutalo), Caldara (72′ Palomino), Djimsiti (81′ Hateboer); Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic (88′ Tameze), Gomez (88′ Muriel); Zapata. A disp: Rossi, Sportiello, Bellanova, Czyborra, Da Riva, Colley, Ilicic. All.: Gian Piero Gasperini

NAPOLI (4-3-3) – Ospina (30′ Meret), Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Fabian, Demme (73′ Lobotka), Zielinski, Politano (73′ Callejon), Mertens (57′ Milik), Insigne (58′ Lozano). A disp: Karnezis, Manolas, Hysaj, Ghoulam, Luperto, Elmas, Younes. All.: Gennaro Gattuso

Arbitro: Daniele Doveri (Roma)

Marcatori: 47′ Pasalic (A), 55′ Gosens (A)

Ammoniti: Toloi (A) Mario Rui (N).

Leggi anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami