Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Cagliari vs Sassuolo per la 5° Giornata di Serie A TIM è una delle otto gare in programma domani, mercoledì 20 Settembre 2017, fischio d’inizio alle 20:45.

Le rimanenti si giocheranno martedì (stasera) come anticipo (Bologna vs Internazionale di Milano) e mercoledì stesso ma alle ore 18 (Benevento vs Roma).

I rossoblu di Rastelli ospiteranno in neroverdi di Bucchi alla seconda gara interna alla Sardegna Arena dopo il festoso esordio col Crotone del 10 Settembre, 1 a 0 con rete del Sardo Marco Sau.

L’ultimo incrocio tra sardi ed emiliani risale alla fine del Campionato scorso a giochi oramai finiti; fu una débâcle che mise in serio pericolo la panchina del tecnico campano al Cagliari, un 6 a 2 caratterizzato da una prova incolore che provocò nell’isola tumulti; alla fine, tuttavia, Rastelli rimase al suo posto e forse complice la costruzione della Sardegna Arena il Presidente Giulini non volle imbarcarsi in un’altra avventura con un nuovo tecnico visto anche che, alla prima stagione in Serie 2014-2015, scegliendo Zeman e l’idea del bel calcio, fu un fallimento che portò all’amara retrocessione; da evidenziare che in quella partita il portiere brasiliano Rafael aveva un problema alla mano che condizionò la sua prestazione, assurdo averlo fatto giocare (ma si seppe solo dopo!). Curioso che ancor oggi persista il problema alla mano (ricaduta) che lo tiene lontano dalla panchina; il giocatore è effettivamente il numero 12 (secondo la vecchia numerologia dei giocatore era il numero del portiere di riserva; oggi la fantasia, ma sopratutto la scaramanzia, decide i numeri da avere dietro alle spalle per ogni atleta!) vista la scelta della società sarda di dare fiducia al fiorentino (Fiesole è la sua città natia) a Cragno, rientrato alla base dopo il grande torneo in Cadetteria vinto ai play-off col Benevento ai danni del Carpi. L’anno scorso era andato alla Virtus Lanciano a gennaio per sei mesi (gennaio-giugno). A Ferrara domenica è stato straordinario in almeno tre interventi.

Anche all’andata dello scorso Campionato, nel vecchio stadio S.Elia, oramai chiuso e da demolire, fu una partita epica (4-3 il risultato finale) con numerosi colpi di scena.

Prima di tutto la contestazione ai danni del Portiere e dell’allora Capitano del Cagliari Marco Storari da parte della frangia più calda della tifoseria rossoblu che emise un comunicato contro il giocatore natio di Pisa ma accusato dagli stessi di troppa juventinità (cosa che a Cagliari è molto poco gradita).

Sopratutto Storari non doveva più indossare la fascia di Capitano in quanto indegno mercenario strapagato.

“….a noi sta a cuore il Cagliari e se uno non ci piace non glielo mandiamo a dire!” cit.

La Società intervenne e mise prima fuori rosa il giocatore per poi fare lo scambio col Milan a Gennaio nel mercato di riparazione prendendo per sei mesi con un prestito secco un altro portiere brasiliano, Gabriel, un altro disastro! Polemiche infinite dopo la gara interna con l’Inter dove i ragazzi di Rastelli incapparono in una delle tante famose imbarcate tanto contestate che stavano per costare la panchina al tecnico campano. In quell’occasione il portiere in prestito dal Milan fu imbarazzante in quasi tutte le reti subite (1-5), particolarmente l’ultima, un tiro da fuori area di Gagliardini, niente di difficile da parare, che invece si insaccò in rete.

Gabriel non giocò più e tornò al Milan per fine prestito per la contentezza della tifoseria.

Capo cannoniere dei sardi è Joao Pedro, in rete a Ferrara con la Spal domenica e alla seconda partita a San Siro contro il Milan.

Marco Sau è invece il calciatore del Cagliari col maggior numero di reti realizzate ai danni dei neroverdi (5).

Nel Sassuolo militano sopratutto gli ex Matri (132 presenze e 38 reti realizzate in rossoblu) e Biondini (181 presenze e 7 reti); ci sarebbe anche Missiroli ma fu solo una comparsa a Cagliari nel 2010-2011, 16 presenze. Nel Cagliari Diego Farias che nel torneo 2013-2014 col Sassuolo (in prestito dal Chievo Verona)  fece 13 presenze.

Un capitolo a parte va fatto per l’allenatore degli Emiliani Cristian Bucchi che, oltre ad essere stato allenatore della squadra sarda della Torres nel 2015 fu anche giocatore del Cagliari nella stagione 2003-2004, 10 presenze ed una rete. Proprio quell‘unica rete realizzata contro l’Ascoli al 47esimo del secondo tempo fu dedicata alla moglie Valentina, scomparsa da poco ed il pubblico del S.Elia gli dedicò un lunghissimo applauso. Applauso che ci auguriamo di rivedere a suo favore domani sera alla Sardegna Arena. Valentina scomparve improvvisamente, forse per infarto. Il calciatore, tornando domenica notte a casa, trovò la sua amata priva di vita con al fianco la loro bimba Emy.

Una tragedia.

Probabili formazioni

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Pisacane, Ceppitelli, Capuano; Barella, Cigarini, Ionita; Joao Pedro; Sau, Pavoletti. All: Rastelli

A disposizione – Daga, Costa, Faragò, Andreolli, Miangué, Ionita,
Joao Pedro, Pavoletti, Deiola, Melchiorri, Romagna, Cossu, Giannetti.

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Cannavaro, Acerbi, Goldaniga; Lirola, Sensi, Magnanelli, Duncan, Gazzola; Matri, Politano. All: Bucchi

A disposizione – Pegolo, Rogerio, Letschert, Adjapong, Gazzola, Frattesi, Mazziteli, Biondini, Cassata, Matri, Politano, Scamacca.

Nessuno squalificato per entrambe le compagini.

Per il Cagliari indisponibili Rafael e Melchiorri, per il Sassuolo Berardi e Dell’Orco

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    Ok No thanks