Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Una partita dominata dal primo all’ultimo minuto, nessun pericolo per la compagine biancazzurra alla Sardegna Arena dove gli avversari sembravano figli di un campionato ormai terminato a cui nulla avevano da chiedere.

E così i ragazzi di Rolando, si, ma non quello Portoghese, bensì quello di Trento in Trentino Alto Adige, ossia Maran, ieri squalificato dopo i fattacci di Napoli della settimana scorsa, lasciava a Maraner l’incombenza di dirigere la squadra contro i Laziali.

Si Maran e Maraner, allenatore e vice allenatore del Cagliari, non siamo su Scherzi a parte!

Embed from Getty Images

 

Una direzione di regia mal riuscita quella del Vice allenato, fedele di Maran, a giudicare dalla prestazione poco decorosa dei rossoblù che devono ringraziare il solito Pavoletti arrivato alla sua 14esimo rete in campionato, uguagliato il suo record col Genoa della stagione 2015-2016. Sempre di testa, su cross del rientrante Castro; poteva essere un più netto 0-3, e non ci sarebbe stato nulla da dire, e quasi si trasformava in un 2-2 clamoroso e sarebbe stato qualcosa di incredibilmente godurioso per i supporter del Cagliari.

Embed from Getty Images

Invece è arrivata la terza sconfitta consecutiva e l’ennesima vittoria dell’Empoli dell’ex Diego Farias, ancora a rete anche a Marassi, 2-1 a Genova con la Sampdoria, tiene ancora in ansia tutta la zona bassa della classifica, a partire dal Genoa, prossimo avversario, proprio a Marassi, del Cagliari, da cui l’Empoli è distante di una sola lunghezza; la lotta per la retrocessione, unitamente a quella per l’Europa è una bellezza, per chi non è coinvolto emotivamente, una Via Crucis per chi la vive in prima persona.

Ecco la Classifica parziale, all’appello della terzultima gara manca il Derby Bologna-Parma:

CAGLIARI 40           (Genoa e UDINESE) 

FIORENTINA 40     (Parma e GENOA)

PARMA 38               (FIORENTINA e Roma)

BOLOGNA 37          (Lazio e NAPOLI)

UDINESE 37              (SPAL e Cagliari)

GENOA 36                (CAGLIARI e Fiorentina)

EMPOLI 35               (TORINO e Inter)

FROSINONE 24   (Milan e Chievo)

CHIEVO 15              (Sampdoria e Frosinone)

(Tra parentesi le due partite mancanti, in maiuscolo le gare in casa).

Insomma, a 180 minuti dal termine è ancora da decidersi chi raggiungerà all’Inferno della Serie B, sia l’Empoli che il Bologna hanno le gare più complicate; ma a fare la differenza sarà il Derby di domani alle 19.00 proprio al Dallara, il Bologna in casa saprà confermare il miracolo che il suo nuovo allenatore Mihailovic ha realizzato sin ora ?

Embed from Getty Images

 

CAGLIARI: Cragno; Cacciatore, Klavan, Romagna, Pellegrini; Deiola, Cigarini (57′ Bradaric), Padoin (57’Cerri), Barella, Joao Pedro (78′ Castro), Pavoletti

A disposizione: Aresti, Rafael; Lykogiannis, Pisacane, Srna; Birsa, Oliva; Despodov, Thereau. Allenatore: Maraner 5 (Maran squalificato)

LAZIO: Proto. L.Felipe, Acerbi, Radu (74′ Bastos), Marusic, Parolo, Badelj (62′ Cataldi), Luis Alberto (84′ Immobile.), Lulic, Correa, Caicedo

A disposizione: Guerrieri, Furlanetto, Wallace, Durmisi, Romulo, Leiva, Jordao, Neto. Allenatore: Inzaghi 6.5.

MARCATORI: Luis Alberto (L), Correa (L), Pavoletti (C)

AMMONITI: Radu (L), Badelj (L), Proto (L), Barella (C), Cacciatore (C), Luiz Felipe (L)

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi