Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo Apollon Limassol vs Everton 0-3, ecco le pagelle con tutti i voti dei Toffees.

ROBLES: 6.5 – Poco impegnato, ma quando viene chiamato in causa risponde presente, soltanto due volte deve intervenire per evitare guai e lo fa perfettamente.

BANINGIME: 6.5 – Schierato in un ruolo non suo, che sia nella primavera che nella prima squadra ha giocato finora da centrocampista, ma si sacrifica e fornisce una buona prestazione, anche se sappiamo che difficilmente verrà riproposto in quella zona di campo.

BESIC: 6 – Al rientro dopo un lungo periodo anche lui si fa trovare pronto e non soffre mai nel ruolo di centrale di difesa, pur giocando al fianco di ragazzi alle prime armi.

FEENEY: 6 – Altra giornata da ricordare per lui, che dopo l’esordio negli ultimi minuti contro l’Atalanta si regala anche l’esordio da titolare in Europa League. Siamo sicuri che questa serata non la scorderà.

CHARSLEY: 6 – Come per Baningime, Charsley in primavera gioca da centrocampista centrale, e qualche volta è stato utilizzato anche come esterno di centrocampo. Riesce comunque a cavarsela stasera da terzino sinistro, sfiorando anche il gol nel primo tempo.

SCHNEIDERLIN: 6 – Rispolverato da titolare dopo le numerose panchine, viene messo a gestire il traffico di centrocampo per dare qualche geometria ad una squadra inedita.

KLAASSEN: 6.5 – Una delle note più positive della serata. Cala nella ripresa, ma nel primo tempo fa vedere qualche colpo di classe che finora gli era mancato: il filtrante per Lookman è una giocata di alta classe.

VLASIC: 7 – Un assist ed un gol. Insieme a Lookman è lui che si prende la copertina della serata con una partita fatta di enorme sacrificio per farsi notare dal nuovo allenatore e ritagliarsi un posto importante nella gestione Allardyce.

MIRALLAS: 5.5 – Da lui ci saremmo aspettati qualcosa in più perché di quelli in campo era il più esperto e quello con più tecnica (considerando anche i giocatori dell’Apollon). Bene l’assist per Lookman, anche se lì è stata un’invenzione del gioiellino inglese, ma poi scompare in certi punti della partita.

LOOKMAN: 7.5 – Due gol, di cui uno da incorniciare segnando data e partita con la matita rossa. Dimostra di avere classe e tecnica da grande. Deve crescere ancora, anche se la squadra in questo momento non glielo sta consentendo (visto gioco e risultati), ma siamo sicuri che nei prossimi anni diventerà uno dei punti fissi dei Toffees.

HORNBY: 6 – La sufficienza per lui è più di fiducia che per la prestazione in sé. Lento e spesso molle nei contrasti: era all’esordio e le gambe gli avranno tremato, ma per ora, visto anche il risultato, va bene così.

BROADHEAD: s.v.

GORDON: s.v.

DENNY: s.v.

SHAKESPEARE: 6.5 – Formazione dettata dalle scelte di Allardyce, che ha voluto tenere a Liverpool quasi tutti i giocatori della prima squadra, così l’ex Leicester ha schierato una formazione piena di giovani, che hanno risposto presente alla chiamata, facendo capire di essere pronti alla chiamata con i grandi quando questa avverrà. Collabora con Duncan Ferguson, che conosce meglio i giocatori con i quali lavora da anni, per portare a casa questa vittoria che consente all’Everton di uscire quantomeno a testa alta dal girone di Europa League.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi