Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Durante l’ultima puntata di Juve Stabia Live, il fortunato programma Web-Tv e’intervenuto come ospite il DG Delle vespe, Clemente Filippi:

Dispiace non aver portato a casa la Super Coppa. E’ un trofeo ufficiale ma che non ti porta vantaggi per la stagione. Secondo me, passa troppo tempo tra la fine del campionato e questo mini torneo e corri il rischio di arrivarci scarico. La mia idea sarebbe quella di fare un triangolare come succede nei tornei estivi. Sarebbe una formula piu’ snella e divertente.

Nel momento più difficile, pre Trapani, ci siamo compattati e abbiamo dimostrato il nostro valore riportando a +4. Solo con la Sicula Leonzio ho avuto definitivamente idea di ciò che stavamo compiendo, una cavalcata storica. Difficilmente altre squadre faranno ciò che abbiamo fatto noi.

Dopo la vittoria contro il Trapani, sapevo che non ci sarebbero stati piu’ stop, poi dopo Lentini si capiva che oramai era fatta. Ho vissuto la “Notte prima degli esami”, in ospedale con mio fratello Antonio ed il giorno dopo sono arrivato sereno allo Stadio perche’ non potevamo perdere questo campionato. Bisognava solo festeggiare la vittoria.

Sono alla Juve Stabia da tantissimi anni e non ho momenti di gioia particolare da ricordare. Ricordo con affetto tutte le vittorie, ovviamente hanno un sapore diverso quelle storiche con Massese, Potenza e Napoli oppure la salvezza ad Acireale. Poi ci sono le promozioni in B: Quella del 2011 è stata sofferta, solo al gol di Corona realizzammo di essere in Serie B. La delusione per le finali perse in precedenza era tanta e avevamo paura di restare delusi anche in quella occasione. Il gruppo arrivò bene alla gara e riuscimmo a scrivere la storia

Il segreto della Juve Stabia? Credo sia stata la mentalità vincente inculcata da mister Caserta. La squadra non voleva mai perdere, lo dimostrano i risultati recuperati allo scadere, ad esempio con Casertana e Vibonese. Merito, come detto, dell’allenatore ma anche del ds Polito che ha preso uomini veri capaci di portare esperienza e voglia di vincere in un gruppo che già nella stagione precedente aveva fatto molto bene. Non ho mai avuto paura di perdere questo campionato, nei ragazzi vedevo una voglia incredibile di vincere.

Tabelle di inizio anno? Hanno dato la Juve Stabia in molti alla posizione numero otto, in molti non credevano nel nostro cammino. Questo ci ha trasmesso piu’ cattiveria e piu’ fame di vittoria per dimostare che eravamo forti.

Dal punto di vista societario è stata una stagione abbastanza tribolata. Ovviamente il faro è stato Franco Manniello, che va ringraziato eternamente per quello che ha fatto per la Juve Stabia. È un presidente tifoso e ci tiene tantissimo alle vespe. Inoltre va ringraziato Andrea Langella, del nostro sponsor Siroil, perché ci ha dato una grossa mano nel momento topico della stagione. Inoltre vi informo che a breve partirà la campagna abbonamenti e mi auguro che la tifoseria risponda presente per ringraziare la società.

Paolo D’Arco e’ stata una persona che ha dato molto alla Juve Stabia, Era una grandissima persona e un grande tifoso ed ha avuto coraggio e merito di investire in questo progetto.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi