Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

L’Inter perde a Dortmund contro il Borussia al termine di una gara incredibile dai due volti. I nerazzurri si fanno rimontare due reti.

 

Inter: Favre torna al 4-2-3-1 con Hakimi nel ruolo di terzino destro e Gotze come falso nueve; 3-5-2 per Conte con Vecino che vince il ballottaggio con Sensi. L’Inter parte fortissimo passando in vantaggio già al 5′ grazie ad un’azione personale di Lautaro Martinez che parte dalla fascia destra, resiste fisicamente ad Akanji, difende il pallone con prepotenza, si dirige verso la porta e batte Burki con un sinistro a mezza altezza. Grandissimo goal dell’argentino che mostra ancora una volta le sue enormi qualità, si tratta della terza rete in 4 partite di Champions League. Il Borussia reagisce con un tiro di Gotze molto insidioso respinto in qualche modo da Handanovic. I nerazzurri giocano un ottimo primo tempo pur rischiando qualcosa. Al 40′ c’è il raddoppio interista al termine di una trama di gioco meravigliosa: Brozovic supera due avversari in dribbling e serve Lautaro che cambia fascia per Candreva, l’italiano serve assist a Vecino che di prima infila la palla all’angolino. All’ultimo minuto del primo tempo Sancho suona il campanello d’allarme alla difesa degli ospiti costringendo Handanovic agli straordinari; si va a riposo sullo 0-2.

 

Embed from Getty Images

 

Nella ripresa il copione è esattamente l’opposto col Borussia Dortmund che prende il sopravvento; il campanello d’allarme non è servito a mettere i nerazzurri sull’attenti. Al 51′ i gialloneri accorciano le distanze: Gotze serve Hakimi che si libera dalla marcatura di Skriniar e segna di giustezza. 4 minuti dopo i padroni di casa rischiano di pareggiare ma Witsel non riesce ad arrivare sul pallone dopo la sponda aerea di Brandt. Al 64′ arriva il goal del 2-2: errore madornale di Candreva Brozovic che da rimessa laterale a favore regalano palla a Paco Alcacer che la dà a Brandt che batte il portiere sloveno con un destro di precisione. Ci sono praticamente solo i tedeschi in campo nella ripresa: Witsel sfiora la rete del 3-2 di testa, ma l’appuntamento è solo rimandati. Al 77′ Sancho verticalizza per Hakimi che realizza la doppietta con un diagonale di destro. L’Inter è completamente in balia degli avversari ed anche un po’ sfortunata: Politano, infatti, prende una distorsione alla caviglia solo 2 minuti dopo essere entrato tra l’altro come ultimo cambio. La squadra di Conte prova a rimettere in piedi la gara solo all’ultimo minuto con una bella azione di prima conclusa dal tiro centrale di Sensi bloccato da Burki.

 

Embed from Getty Images

 

Ora le cose si mettono male per l’Inter in Champions League: i nerazzurri sono terzi alle spalle di Barcellona Borussia Dortmund. Tuttavia la squadra di Conte ha ancora il destino nelle proprie mani e passerebbe agli ottavi con 2 vittorie nelle ultime 2 gare, senza dipendere dagli altri risultati. L’Inter conserva infatti il vantaggio negli scontri diretti con i tedeschi e gli sarebbe davanti in caso di arrivo a pari punti.

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi