Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Inter-Torino 4-2 le pagelle: nerazzurri impresentabili nel primo tempo e devastanti nella ripresa, Conte aggiusta la gara con i cambi.

L’INTER CALA IL POKER

L’Inter batte il Torino col risultato di 4-2 dopo un primo tempo osceno; nerazzurri al quinto posto in classifica.

INTER-TORINO 4-2 LE PAGELLE:

HANDANOVIC 6: non si fa sorprendere dal mancino velenoso di Ansaldi, è provvidenziale in uscita bassa sempre sull’ex di turno dopo il regalo di Hakimi. Reattivo anche sulla scivolata di Zaza, ma non può nulla sui goal subiti. 

D’AMBROSIO 5: si fa beffare da Verdi che gli sguscia via facendolo ammonire, insieme ai suoi compagni di reparto è protagonista di un brutto primo tempo. Senza nulla togliere all’ex Toro, ma considerando le lacune difensive di Hakimi, attualmente nella sua posizione è meglio Skriniar. (Dal 65’ SKRINIAR 6: senza far nulla di trascendentale, fa vedere che con lui in campo la musica per gli attaccanti avversari cambia tanto). 

RANOCCHIA 5,5: commette un brutto errore in uscita che non costa caro, in generale concede troppa libertà a Zaza. (dal 74’ DE VRIJ 6,5: vale quello detto per Skriniar, inoltre la sua tecnica è un valore aggiunto anche per soli 20 minuti). 

BASTONI 5,5: ammonito ad inizio ripresa, oggi sottotono anche in fase di manovra, trae giovamento dall’ingresso dei difensori titolari.

HAKIMI 5: rischia di fare la frittata con un retro-passaggio debole al suo portiere che per sua fortuna rimedia, poco dopo spreca una buona chance lisciando il tiro a volo. Spinge poco e difende male. Irriconoscibile. 

GAGLIARDINI 5,5: disordinato anche se non è solo colpa sua considerata la lunga distanza che c’era tra i reparti della sua squadra. (Dal 65’ LAUTARO MARTINEZ 7: è parte attiva all’azione che porta al pareggio interista e realizza la quarta rete). 

BARELLA 5,5: sembra ricoprire più di una posizione in campo ma questo gli fa perdere lucidità, il che si traduce con più passaggi sbagliati del solito. 

VIDAL 5,5: sembra averne più del solito ma le sue lunghe corse non portano grossi benefici.

ASHLEY YOUNG 5: è in ritardo su Singo che poi atterra generando il rigore per i granata. Soffre durante tutto l’arco della gara le iniziative del terzino destro del Torino. (Dal 74’ PERISIC 6: si fa ridicolizzare da Singo, ma fa partire l’azione dell’ultima rete con un bel lancio per Lukaku). 

LUKAKU 7,5: poco lucido nel primo tempo, ad inizio ripresa sbaglia colpendo la traversa, ma per sua fortuna arriva Sanchez sulla ribattuta. Segna secondo e terzo goal e fa l’assist per il quarto: man of the match. 

ALEXIS SANCHEZ 6,5: nel primo tempo svaria su tutto il fronte offensivo ma non incide, anzi regala il pallone che genera la rete di Zaza. Nella ripresa si fa perdonare segnando il primo goal e fornendo l’assist per il secondo. Trae giovamento dall’arretramento sulla trequarti dovuto all’ingresso di Lautaro. (Dall’86’ NAINGGOLAN s. v.). 

CONTE 6,5: senza Brozovic il centrocampo è povero di tecnica, di conseguenza la sua squadra fa fatica a costruire gioco. La sua squadra oggi fa due partite in una, lui propizia la rimonta con cambi decisivi: non bisogna sottovalutare l’importanza della difesa titolare. I suoi sbagliano l’approccio alla partita ma recuperano grazie ad un secondo tempo in cui si rivede la tipica aggressività delle sue squadre. Sanchez dietro la Lu-La è un attacco devastante a partita in corso.

 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F. C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    Ok No thanks