Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il derby d’Italia tra Inter e Juventus finisce col risultato di 1-1; al gran goal di Nainggolan risponde il solito Cristiano Ronaldo.

 

Spalletti opta per l’abituale 4-2-3-1, recuperato Brozovic, in attacco la sorpresa è Icardi titolare dal primo minuto al posto di Lautaro Martinez; 4-3-3 per Allegri con CuadradoBernardeschi Ronaldo a formare il tridente offensivo. Parte benissimo l’Inter che al 7′ va in vantaggio: sugli sviluppi di un corner, Politano serve Nainggolan che calcia a volo di collo-esterno destro, Szczesny tocca ma non può evitare il goal. 4 minuti dopo Szczesny evita due volte il raddoppio interista respingendo prima il sinistro di Icardi e poi il colpo di testa velenoso di De Vrij. La Juventus prova a reagire al 19′ col sinistro da fuori di Bernardeschi che termina in curva. Nerazzurri ancora avanti alla mezz’ora circa quando Icardi calcia da posizione ravvicinata ma Matuidi salva deviando in calcio d’angolo. Poco dopo ci prova anche Ronaldo dalla distanza con palla che finisce alta. A dieci minuti dall’intervallo l’ex Joao Cancelo parte in azione personale ma finisce per calciare malissimo; sonori fischi per lui. Si va a riposo senza recupero sull’1-0 per i padroni di casa. La squadra di Spalletti ha ben figurato nei primi 45 minuti ma i bianconeri hanno fatto vedere di poter essere pericolosi.

 

 

 

Derby d'Italia

 

La prima occasione della ripresa se la costruisce D‘Ambrosio con un’azione personale, ma il terzino scivola al momento del tiro regalando il pallone agli avversari. Al 12′ uno schema su punizione libera Perisic al tiro con palla che termina sull’esterno della rete dando l’illusione del goal a più di qualche spettatore. Ospiti pericolosissimi al quarto d’ora con una trama di gioco che vede protagonisti i due portoghesi: Joao Cancelo serve Cristiano Ronaldo il cui tiro viene rimpallato e quindi bloccato da Handanovic. Al 17′ proprio l’ex Real Madrid pareggia con un sinistro di prima che lascia di stucco Handanovic e si infila nell’angolino basso: è 1-1. I nerazzurri danno l’impressione di essere meno brillanti rispetto al primo tempo, bella azione sull’asse Perisic-Icardi il tiro del croato è deviato in corner. L’Inter è stanca ed offre il fianco agli attacchi degli uomini di Allegri, il bel destro a volo di Pjanic viene neutralizzato in due tempi da Handanovic. Poco dopo ci prova anche Emre Can con palla che finisce di poco alta. A dieci minuti dalla fine il neo-entrato Joao Mario impegna Szczesny che devia in calcio d’angolo. Nei minuti finali anche i bianconeri dimostrano di non avere più la giusta lucidità e la partita vive di fiammate; tentativo di sinistro da parte di Lautaro Martinez che esce di poco a lato. Allo scadere i nerazzurri tremano su un pallone velenoso messo in mezzo da Ronaldo, ma D’Ambrosio evita il peggio tirando addosso ad un avversario. Questa è l’ultima occasione di un match molto combattuto che termina col risultato di 1-1.

 

Embed from Getty Images

 

Un tempo per parte: nel primo meglio l’Inter, nel secondo la Juventus, probabilmente gli uomini di Spalletti hanno consumato tante energie fisiche nella prima frazione.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi