Italia vittoria all’ esordio contro l’Albania

Italia vittoria nella prima gara di Euro 2024. Il racconto post gara di Gianfranco Piccirillo.

Il debutto della nazionale campione in carica e ora allenata di Spalletti agli europei è dignitoso ma non esaltante, perché si evidenzia solo la discreta reazione avuta allo svantaggio determinato da un clamoroso errore di Dimarco su una rimessa laterale, praticamente un bel regalo a Bajrami, che dopo pochi secondi ha superato Donnarumma.

In poco tempo il gioco dei palleggiatori azzurri, ma anche dei cursori bassi e dello stesso Scamacca ha determinato le condizioni per i gol della rimonta di Bastoni e Barella. Anche Pellegrini, Frattesi e Scamacca avrebbero potuto segnare, ma l’ex portiere della Lazio, Strakosha è stato protagonista di ottimi interventi, soprattutto quello che ha deviato sul palo una conclusione sotto misura del centrocampista offensivo interista. Barella sembra non risentire minimamente dell’infortunio e si eleva nettamente su tutti i calciatori in campo, per corsa, determinazione e qualità delle giocate, mentre Calafiori è l’unico a connettere qualche piccolo errore, che da un poco di respiro ad un Albania dominata in lungo e in largo nel primo tempo dalla squadra azzurra. Anche nella ripresa rimane il dominio della nazionale, che però non riesce a rendersi pericolosa come nel primo tempo, con l’Albania che prova con i primi cambi a cercare di trovare un pareggio, che francamente è sembrato solo un miraggio per una squadra nettamente inferiore, supportata però da migliaia di tifosi in uno stadio di Dortmund, non tanto disponibile invece verso i nostri colori, nonostante la presenza storica degli immigrati italiani. Spalletti preferisce ritardare le sostituzioni, accontentandosi del possesso palla, che garantisce il controllo totale della partita, anche per l’inconsistenza piuttosto evidente della nazionale albanese. Infatti Chiesa e Pellegrini escono solo dopo la mezzora della ripresa per fare spazio a Cristante e Cambiaso, nonostante che gli uscenti abbiano reso poco, rispetto ad una discreta prima frazione, riuscendo a trovare pochissimo la conclusione in porta anche con gli ingressi successivi di Darmian e Retegui al posto di Dimarco e Scamacca, entrambi autori di una gara non brillante.

Nel finale il portiere stabiese evita addirittura la beffa del pareggio sul subentrato Mihaj e nel recupero Spalletti fa entrare il napoletano Folorunsho al posto del bravo Barella, non a caso l’unico italiano ad entrare nella classifica dell’ultimo pallone d’oro. A questo punto solo la seconda gara di giovedì sera con la Spagna, che ha strapazzato nel pomeriggio la Croazia, ci farà capire meglio la reale consistenza della nazionale italiana e le possibilità di fare strada nel torneo europeo,

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Angri arriva un ex Juve Stabia

Angri è fatta per Selvaggio.Lo ha comunicato la società con una nota ufficiale 𝗨𝗡 𝗚𝗜𝗢𝗩𝗔𝗡𝗘 𝗘𝗦𝗣𝗘𝗥𝗧𝗢 𝗣𝗘𝗥 𝗜𝗟 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢𝗖𝗔𝗠𝗣𝗢 𝗔𝗡𝗚𝗥𝗘𝗦𝗘 | 𝗗𝗔𝗟𝗟𝗔 𝗝𝗨𝗩𝗘 𝗦𝗧𝗔𝗕𝗜𝗔 𝗘𝗖𝗖𝗢...

Tragedia a Torre del Greco. Morto 17enne

La comunità di Torre del Greco scossa da una immane tragedia. Il corpo senza vita di un 17enne é stato rinvenuto nelle acque del mare della Litoranea

Angri un nuovo giocatore in arrivo

Angri la società annuncia un nuovo colpo di calciomercato 𝗠𝗔𝗥𝗖𝗢 𝗦𝗘𝗣𝗘 | 𝗡𝗨𝗢𝗩𝗢 𝗨𝗡𝗗𝗘𝗥 𝗗𝗜 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢𝗖𝗔𝗠𝗣𝗢 Quindici presenze nella Primavera 2 della Salernitana, 16 presenze nell’Under...

Pompei è fatta per Bernardini

Pompei arriva il nuovo centrocampista classe 1998. Lo ha comunicato la società con una nota ufficiale. Mariano Bernardini è del Pompei FC Pompei rende noto il...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA