Juve Stabia: Continue? Insert Coin

Juve Stabia: Editoriale del Lunedi. Come i Video-Games di qualche anno fa. Inserire il gettone per continuare a giocare.

Juve Stabia: La trasferta dello Stadio Cibali-Massimino offre alle vespe il primo ko in campionato, il secondo della stagione. Ancora una volta la terra Etnea è avara di sorrisi per i colori gialloblu.

Sembra quasi un decreto legge del calcio, le vespe non vincono mai a Catania. Oramai questa sembra essere diventata la classica storia che si ripete quando le due squadre salgono sul ring. Ieri pomeriggio si è assistita ad una bella partita, ricca di colpi di scena ed ha vinto la squadra che ci ha creduto di più. Un inizio da incubo per le vespe che al pronti via si trovavano sotto di due goal. Qualcuno pensava ad una goleada ma i gialloblu, mattone dopo mattone iniziavano a costruire la rimonta ed andavano al thè caldo con il risultato di parità. Umberto Eusepi lanciato dal primo minuto si è caricato la squadra sulle spalle riuscendo a segnare anche una doppietta. L’ex attaccante del Pisa ha provato a spaventare la difesa di casa, cosi come Panico che ha provato una pizzicata di attacco ma niente da fare. La Juve Stabia nel secondo tempo non tira mai in porta e subisce il terzo goal a firma del bravo Luca Moro con la difesa delle vespe che hanno spesso messo il tappeto rosso facendo accomodare gli avversari verso la porta di Sarri.

La difesa, punto di forza di questa Juve Stabia ieri si è smarrita ed ancora una volta la coppia Tonucci-Troest, come spesso successo ai tempi della Serie B non ha funzionato andando letteralmente in tilt. Questa squadra fa una fatica enorme nel creare azioni goal, infatti fin dalla prima giornata le “Potenziali palle della gloria” si contano spesso sulle dita di una sola mano. Un bottino troppo misero e tenero per cercare di far saltare il banco. Anche ieri, oltre ai due goal di Euspei, un solo tiro dalla distanza di Bentivegna ed una corsa di Panico fermata dal portiere di casa. Tanta generosità e voglia, quella non è mai mancata ma oltre a queste considerazioni a questa squadra sembra anche mancare la panchina, ossia quel calciatore che possa entrare e risolverti il rebus. Se in difesa ed in mediana le soluzioni ci sono, questo è un problema con i calciatori veloci, perchè Stoppa appare troppo tenero ed anche ieri non ha graffiato.

La prossima partita si ritorna al Menti e le vespe devono fare bottino pieno assolutamente per evitare malumori e cattivi pensieri e capire se Catania è stato solo un incidente di percorso.

Segui sui social

Segui sul web


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Crociere sul Nilo: vivere un’esperienza da sogno

Le crociere sul Nilo sono un’occasione per rilassarsi ammirando un panorama da sogno. Luoghi incantati, arte e cultura attendono i visitatori che giungono in...

Trecase, presentazione del libro “Mala fede” di Giovanni Taranto

Giovedì 20 giugno 2024 alle ore 18,30 a Trecase nella biblioteca “Michele Prisco” dell’oratorio “don Giuseppe Tortora” del Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro”, si terrà la presentazione del libro “MALA FEDE” Le indagini del capitano Mariani di Giovanni Taranto

Castellammare, ferito dodicenne in Villa Comunale

Un ragazzino di dodici anni residente a Castellammare di Stabia è stato morso da un topo mentre beveva a una fontanella nella villa comunale. La...

Premio Artis Suavitas 2024: il 30 giugno parata di stelle all’Anfiteatro Romano di Avella

Napoli, 16 giugno 2024 – Presentata a Napoli, presso il Gold Tower Lifestyle Hotel, la quinta edizione del Premio Artis Suavitas, la cui cerimonia...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA