Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Juve Stabia, Manniello ed il nuovo capitolo, inizia una nuova era in casa vespe dopo dodici anni che hanno visto un uomo al comando che ha fatto tantissimo per la piazza:

Juve Stabia, una fase storica per le vespe di Castellammare di Stabia, Franco Manniello dopo dodici anni al timone delle vespe, lascia alla famiglia Langella il compito di guidare i colori gialloblu per il futuro. Una scelta sicuramente sofferta per un Presidente passionale ed innamorato di questi colori.

Si apre una nuova fase in casa vespe e l’augurio che possa essere un capitolo vincente come quello della gestione Manniello. Un Presidente come detto prima passionale, che ha vinto tantissimo riuscendo a regalare due storiche promozioni in cadetteria ed una Coppa Italia di Lega Pro e portando a Castellammare tanti campioni che hanno indossato la maglia della nazionale e gente che sta giocando in Champions League, non male come score, bonta’ di una gestione a livello sportivo vincente.

Un personaggio che spesso ha ricordato i Presidenti di una volta, il classico” Padre Padrone” innamorato della sua squadra tenendo in piedi una barracca facendo sacrifici economici importanti.

Innamorato sicuramente, devoto ai colori gialloblu e persona impegnata anche nella vita politica del territorio. Antipatico per qualcuno, con qualche dichirazione che spesso ha spiazzato tutti, un Presidente che spesso non le ha mandate certo a dire, un mix che hanno fatto di Manniello una persona molto pragmatica e reale, il classico personaggio dal sapore di “Prendere o Lasciare” mai banale nelle sue dichiarazioni.

La piazza lo ha ringraziato per le sue vittorie, come giusto che sia, qualcuno non gli ha perdonato l’ultima clamorosa retrocessione, ed anche su questo punto ci sarebbe da discutere perche’ sono ancora molte le domande che attendono risposte, una su tutte il mancato esonero del ” figliol prodigo” Fabio Caserta.

Inizia una fase 2.0 per la Juve Stabia la fase della famiglia Langella,ma noi siamo sicuri che questo colpo di teatro si chiudera’ cosi’ con un post su Facebook? Solo il futuro ci dira’ cosa succedera’ se sara’ addio definitivo oppure come spesso e’ successo nel calcio si aprira’ un nuovo capitolo.

Sola una parola può descrivere al meglio questa storia: innamorato. Ne abbiamo tutte le qualità, i difetti e i pregi per una Presidente unico che manchera’ moltissimo alla piazza di Castellammare di Stabia.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks