Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Juve Stabia, parla il Club Manager Gianni Improta

Ultima puntata di Juve Stabia Live, parla il Club Manager, Gianni Improta intervenuto come ospite :

Il ruolo che più mi aggrada è quello di essere l’amico di tutti nella Juve Stabia. Ho rapporti ottimi con tutte le componenti. Posso dare a tutti i miei consigli che vengono fuori dall’esperienza maturata non solo nell’ambito del calcio

Abbiamo fatto una stagione entusiasmante. Dal primo momento la squadra ha dimostrato di volere qualcosa di importante. Non abbiamo lasciato nulla al caso. Il merito va ovviamente a chi va in campo ma il merito va soprattutto ad una sola persona che è il presidente Manniello che non si è mai tirato indietro e a chi collabora con lui. In casa Juve Stabia funziona tutto e i problemi vengono sempre risolti. In ogni annata ci può essere una frenata ma l’obiettivo non è stato mai perso di vista. Grande merito va anche a Ciro Polito che ha saputo mettere su un organico di tutto rispetto.

A Trapani non sono andato. Lo stadio Provinciale mi ha sempre portato male da calciatore ed allenatore, ho sofferto a casa ed e’ andata bene cosi’.

L’emozione più bella vissuta quest’anno è stata quella a Lentini quando perdevamo nel primo tempo per 1-0. C’era qualche dirigente un pò abbattuto e gli dissi che nel secondo tempo avremmo vinto. Ad inizio ripresa prendemmo subito il secondo gol e mi disse cosa stai raccontando. Quando poi maturò la rimonta con le reti Mezavilla ed Elia, ho toccato il cielo con un dito. Ho capito che avremmo vinto il campionato

I goal piu’ bello della stagione e’ quello di Carlini contro il Rende, li si e’ vista tutta la qualita’ del calciatore. Ma anche quello di Mezavilla contro la Vibonese, ci ha tolto dalla mente qualche brutto pensiero.

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi