Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Prima giornata di campionato allo Stadio Nicola De Simone di Siracusa: va di scena la partita della fratellanza tra i leoni di Giuseppe Pagana e le vespe di Fabio Caserta.

(A cura di Apicella-Santarpia) – Per i meno esperti, questa partita è il ricordo del calciatore De Simone, scomparso troppo presto, che ha dato vita al gemellaggio storico tra queste due città meravigliose.

Così in campo:

SIRACUSA: Messina, Daffara, Del col, Palermo, Bertolo, Turati, Celeste, Tunninetti, Vazquez, Rizzo, Diop. All Pagana

JUVE STABIA: Branduani, Vitiello, Marzorati, Troest, Allievi, Calò, Mastalli, Carlini, Paponi, Canotto, Melara. All Caserta

La cronaca

Al minuto 5′ la Juve Stabia colpisce un palo con Paponi. Le vespe insistono e passano in vantaggio al minuto 13 con un’accelerazione di Paponi: lo scorpione non sbaglia e fa 0-1. Le vespe controllano ed al 23′ passano ancora: Canotto si beve la difesa di casa e fa 0-2. Il Siracusa prova a reagire, Vazquez mette al centro una palla insidiosa ma Carlini salva in maniera provvidenziale. I leoni ci provano ed al minuto 35′ sono ancora pericolosi con una bella girata di Turati su assist di Bertolo, combinazione dei due centrali difensivi. Si va al riposo con le vespe in vantaggio per 2-0.

Al 60′ bel tiro di Tunninetti, blocca il pallone Paolo Branudani. 64′ ancora Siracusa pericoloso: cross di Catania, rovesciata di Rizzo. Un minuto dopo torna in campo per le vespe, dopo l’esperienza a Reggio Calabria, Mezavilla al posto di Calò. 72′ Bertolo esce per infortunio per far spazio a Di Sabatino, escono Melara e Canotto ed entrano Elia e Di Roberto. Al 76′ ancora Siracusa pericoloso con Turati, blocca in due tempi Branduani. Al 90′ chiude la pratica il neoentrato Bruno El Ouazni, le vespe vincono 0-3!

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi