Napoli, la prima volta allo Stadio Maradona (video)

PUBBLICITA

La vita spesso regala momenti di piccole gioie inaspettate che poi restano a lungo come bei ricordi, i tesori che ci aiutano ad affrontare i momenti difficili. Napoli – Atalanta è stato uno di questi.

La mia compagna ha improvvisamente deciso di andare per la prima volta allo Stadio Maradona, incuriosita dall’entusiasmo smisurato di un amico normalmente molto tranquillo e misurato. Così, pur avendo difficoltà a comprare i biglietti, quasi subito esauriti, siamo andati in Curva A.

WhatsApp Image 2023 03 16 at 10.05.03 2

I dintorni dello Stadio, normalmente piuttosto anonimi, si trasformano in un carnevale di colori azzurri ed in una specie di mercato di bibite, panini, maglie e caffè Borghetti (in plastica, si può portare dentro). Una volta entrati stupisce l’animazione, la musica da discoteca anni 90 e lo speaker coinvolgente che da le formazioni delle squadre.

WhatsApp Image 2023 03 16 at 10.05.02

Rosa è dispiaciuta che non ci siamo i tifosi atalantini a sostenere la loro squadra e quando la formazione viene fischiata. Più tardi nota quando partono i cori Odio Bergamo, poi corretti in Odio l’Atalanta. Il Tifo è di parte, e l’Italia è un paese campanilista, lo sappiamo. Ma questa è l’unica stonatura. Il resto è una festa continua. Ci sono bambini, ragazzi di tutte le età e tifosi fedelissimi.

La canzone più strana parla del Vesuvio che erutta e di un tifoso che continua a cantare e sostenere il Napoli dall’Aldilà.

Nel secondo tempo, dopo tante occasioni sprecate, il Napoli si scioglie e segna. Osihmen fa una rovesciata spettacolare, ma centrale. Il Napoli segna di nuovo. Proprio sotto la nostra curva ed i nostri occhi.

A fine partita ormai conosciamo i cori, e cantiamo accompagnando la squadra fuori dal campo: La Capolista se ne Vaaa!

WhatsApp Image 2023 03 16 at 10.05.03

Avevamo cominciato con un caffè e chiudiamo la serata con una pizza. La sintesi perfetta di napoletani felici a Napoli.

Nel volgere di pochi giorni abbiamo poi assistito all’altra faccia del tifo. Quello che usa il Calcio non come un momento sportivo per stare insieme, ma come pretesto per atti vandalici e sfoghi violenti.

Possiamo solo dire che speriamo non si ripeta la violenza immotivata, ma la gioia sportiva.

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Napoli, arrestato parcheggiatore abusivo a Piazza Garibaldi, chiedeva soldi ad un maresciallo

L'uomo fermato era ben noto dalle forze dell'ordine di Napoli Un parcheggiatore abusivo di quarant'anni è stato arrestato dopo aver richiesto il pagamento di una...

Frode fiscale a Sant’Antonio Abate, sequestrati 9 milioni di euro alla Galtrading

Scoperta frode fiscale nel napoletano La Guardia di Finanza di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ha sequestrato beni per un valore superiore ai 9...

Alla scoperta della città di Gibellina

La fiction Rai "Màkari", giunta alla terza stagione e ispirata ai romanzi di Gaetano Savatteri, offre agli spettatori un viaggio emozionante attraverso alcuni dei luoghi più suggestivi della Sicilia. Tra questi la straordinaria città di Gibellina

Pallacanestro Antoniana un incontro importante

Pallacanestro Antoniana un incontro importante, come riporta una nota ufficiale della società Pomeriggio significativo per Tommaso Mezzacapo e Bruno Fernando, i quali, accompagnati dal responsabile...

Ultime Notizie

PUBBLICITA