Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Vigilia di Napoli-Sampdoria e in casa blucerchiata c’è voglia di confermare il momento magico che la squadra sta attraversando, sul piano del gioco e dei risultati, nel segno della “ciliegina” Quagliarella, convocato anche in Nazionale e determinato ad entrare ancor di più nella storia della Serie A.

I cambiamenti apportati dal mercato

Il mercato ha apportato cambiamenti importanti: sono andati via Regini, uno dei simboli della recente storia blucerchiata, e Kownacki, in rotta con la società e con l’ambiente e quindi ceduto in Germania per il bene di tutti. La Sampdoria, tenuto anche conto dell’infortunio di Caprari, ha quindi piazzato il colpo Marco Sau, un elemento dal sicuro rendimento, specie se si integrerà negli schemi di Giampaolo, che darà un’ulteriore impronta “stabiese” alla squadra.

L’identità di squadra e la necessità di non snaturarsi

Il tecnico tiene molto all’identità della sua squadra e quindi alla necessità di non snaturarsi neanche davanti a un Napoli che sarà certamente arrabbiato dopo la sconfitta di San Siro. “Hanno qualità tecniche straordinarie – ha affermato Giampaolo nella conferenza stampa della vigilia -, sarà una partita molto impegnativa, ma almeno inizialmente saremo undici contro undici. E ognuno potrà mettere in campo i suoi punti di forza“. Punti di forza che dovranno servire per il raggiungimento del traguardo Europa, un obiettivo mai come oggi considerato alla portata.

I convocati di Giampaolo

Giampaolo è alle prese con cinque indisponibili: Dennis Praet, squalificato; l’ultimo arrivato Marco Sau; Edgar Barreto, Gianluca Caprari e Jacopo Sala, infortunati.

Il tecnico ha quindi attinto anche dalle giovanili per le convocazioni: chiamati, per la prima volta, Yayi Mpie, attaccante belga della Primavera, e Simone Trimboli, centrocampista sedicenne dell’U17.

La lista

Portieri: Audero, Belec, Rafael.

Difensori: Andersen, Bereszynski, Colley, Ferrari, Murru, Tavares, Tonelli.

Centrocampisti: Ekdal, Jankto, Linetty, Ramírez, Saponara, Trimboli, Vieira.

Attaccanti: Defrel, Gabbiadini, Quagliarella, Yayi Mpie.

La probabile formazione (4-3-1-2)

Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Linetty, Ekdal, Jankto; Ramirez; Quagliarella, Defrel.

Panchina: Belec, Rafael, Tonelli, Ferrari, Vieira, Tavares, Mpie, Saponara, Trimboli, Gabbiadini.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi