Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Rastelli: La finale di Super Coppa, l’Inter e Milan ed il Cagliari

Massimo Rastelli ex allenatore del Cagliari e Cremonese e’ stato raggiunto dalla nostra redazione per una bella intervista sul massimo campionato

Mister, che finale ha visto?

” E’ stata una finale equilibrata, una sfida decisa dagli episodi. Onestamente e’ stata una partita un po bruttina dove nessuna ha incantato. Un primo tempo avaro di emozioni con una sola parata di Tomasz Szczęsny. Poi la ripresa e’ stata decisa da angolo con deviazione. Ha vinto la squadra piu’ cinica e concreta. Il Napoli ha cestinato il rigore che avrebbe portato quasi sicuramente la partita ai supplementari.”

Si parla tanto di Pirlo,ieri diventato nuovamente un eroe….

” Quando si critica un allenatore spesso si va ad analizzare la partita non il percorso. Pirlo veniva da una brutta sconfitta contro l’Inter ma forse qualcuno ha dimenticato un fatto importante ossia gli avversari. L’Inter e’ forte con un grande allenatore che si chiama Antonio Conte. Una squadra che oramai e’ in crescita che sta facendo un percorso importante da un anno e mezzo. La Juventus ieri ha vinto perche’ il Napoli e’ un avversario alla portata ma lo sto dicendo da inizio anno che i nerazzurri sono i primi favoriti per la vittoria del campionato.”

Questo Milan secondo lei puo’ soffrire di vertigini?

” Assolutamente no. Non e’ un caso questo percorso, non e’ un caso che arrivi in testa fino al girone di andata. Spesso si dice che la squadra di Pioli e’ un fuoco di paglia ma non e’ cosi..lo dicevano anche del Verona o della Sampdoria negli anni dello scudetto. Per me il campionato si decide quando inizieranno le coppe e l’Inter che riposera’ trovera’ un vantaggio da questa situazione.”

Il Milan di Pioli come quello di Zaccheroni del 1999?

” E’ un paragone che ci puo’ stare. Io in quella stagione giocavo a Piacenza e ci ho giocato contro. Era una squadra molto forte. Questo Milan e’ una squadra ben allestita e ben allenata che sta rendendo al massimo e poi si e’ creata anche una bella alchimia di gruppo.”

Il “suo Cagliari …..

” Hanno avuto problemi nella parte centrale del campionato. Purtroppo un periodo nero li ha trascinati per la lotta per non retrocedere. La rosa deve essere completata in alcuni settori e poi anche qualche defezione dovuta anche al Covid ha fatto il resto. E’ una lotta salvezza incerta dove niente e’ ancora scritto, l’assenza dei tifosi che ha cancellato il fattore campo ha reso questo contesto molto interessante.”

Nel suo futuro ci potrebbe essere proprio il Cagliari?

” Sono in attesa. Ho avuto delle proposte ma voglio sposare un progetto senza nessuna fretta con calma. Il Cagliari? La squadra e’ allenata dal mio amico Di Francesco e faccio il tifo per lui.”

Si ringrazia Mister Massimo Rastelli per il tempo concesso per questa intervista

Leggi anche

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x