" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Siracusa e Catania; alla scoperta delle origini dei dissapori grazie alla storia.

Nelle menti di chi ha vissuto le antiche sfide calcistiche tra Siracusa e Catania, in questi giorni riaffiorano i ricordi di stadi pieni e tafferugli fuori lo stadio, di cori e sfottò; ma questi dissapori, probabilmente, hanno un’origine antichissima. Dobbiamo tornare nel lontanissimo 476 a.C. quando Siracusa era una città ricca e prospera guidata dal tiranno Gerone I, noto per essere un mecenate, riuscì a portare alla corte di Siracusa tra i più importanti letterati del tempo. In questa data abbiamo la prima spedizione contro la cittadina di Katane che venne rasa al suolo e gli abitanti vennero costretti a scappare verso le montagne. Gerone rifonda la città e le dona il nome di Aitna, sbabilendosi in maniera permanente fino alla morte. Catania viene liberata solo intorno il 460 a.C. da Ducezio scacciando i siracusani e ridonando alla città liberata la propria identità.

Un altro episodio molto importante vide Catania al centro di un’offensiva contro Siracusa durante l’invasione ateniese nel 415 a.C. quando i catanesi si allearono con questi ultimi fornendo un punto di appoggio per la conquista della città siracusana. Alcibiade sfrutto’ i dissapori tra Catania e Siracusa riuscendo per guadagnare il favore degli etnei dopo un discorso convincente e assicurandosi un porto sicuro per la sua invasione.
La spedizione ateniese e dei suoi alleati si trasforma in una carneficina grazia anche all’intervento spartano a favore dei siracusani; i prigionieri vennero rinchiusi a lavorare nelle cave per il resto della loro vita.

Nel 403 a.C. fu invece Dionisio il Vecchio a radere a suolo la città di Catania per affermare la propria autorità e come prova della sua forza per poi ricostruire e ripopolare la città con mercenari Campani.

Tratto_delle_Mura_Dionigiane

La storia, forse, ci aiuta a comprendere in parte perchè tra le due città non scorre buon sangue e renda questo derby un po’ più speciale per ogni tifoso con la sola differenza che oggi, rispetto ai tempi antichi, dovrà vincere lo sport, l’agonismo ed il sano sfottò che piace tanto e rende questo fantastico sport come dovrebbe essere: semplicemente divertente.

fonte foto: wikipedia

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications.    Ok No thanks