Virtus Stabia – Numeri e complimenti ( Editoriale del lunedi)

Virtus Stabia – Numeri e complimenti ( Editoriale del lunedi)

La Virtus Stabia batte allo Stadio “Comunale” di Santa Maria la Carità anche il Salerno Guiscards. Una gara ben condotta dal gruppo che grazie ai goal di Savarese e Raffone è riuscita a scrivere il risultato di 2-0, il classico goal per tempo che ha portato nelle casse altri tre punti utili per le statistiche ma allo stesso tempo importanti per consolidare il primato con la forbice sulle inseguitrici che oramai aumenta.

Vedere giocare questa squadra è una spettacolo, una macchina da guerra che diverte, che subisce poco che quando alza il volume della musica fa un rumore tremendo e quando si tratta di ballare la squadra vuole assumere il comando totale della pista da ballo. Goal e tanta allegria ma oramai questo fattore non è più una novità perchè abbiamo esaurito praticamente le parole con i numeri sempre in continuo aumento 61 punti, 75 goal fatti e 22 subiti e spesso la matematica recita molto di più della filosofia.

E’ stato un monologo o quasi in questo percorso dove manca ancora l’ultima tappa contro la Living Sarno. Poi ci sarà tempo per aggiornare le statistiche e giocare con i numeri prima di iniziare a raccontare il prossimo campionato con il calcio-mercato. In questo periodo sono arrivati alla società anche tanti messaggi di stima da parte degli appassionati di calcio andando a lodare il lavoro della squadra e della società. Messaggi da parte di tanti tifosi ma anche attestati di stima da parte della stampa che hanno salutato con gioia una pagina vincente di Castellammare di Stabia.

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Il Pomigliano Jazz 2024 apre con Gonzalo Rubalcada Trio

Il famoso pianista jazz cubano Gonzalo Rubalcada apre la 29° edizione del Pomigliano jazz

Detti napoletani: “‘E chiacchiere s’ ‘e pporta ‘o viento; ‘e maccarune jengheno ‘a panza”

‘E chiacchiere s' ‘e pporta ‘o viento; ‘e maccarune jengheno ‘a panza." (letteralmente "Le chiacchiere se le porta il vento; i maccheroni riempiono la pancia"). più che mai rilevante e attuale

L’avventuriero novellino di Ossan… – L’angolo del nerd e dell’Otaku

Rick Gladiator è deciso a diventare un avventuriero, cosi quel che sosti. Per questo si è allenato intensamente per due anni. Ma Rick ha un problema: ha trentadue anni. Questo rende scettiche le persona intorno a lui. Questo perché il potere magico, alla base anche della forza fisica, man mano che si avanza di età è sempre più difficile da incrementare. Ed infatti viene spesso deriso e sottovalutato per questo. Tuttavia Rick ha un segreto: nei suoi due anni di allenamento è stato seguito dal team più forte dell'intero continente, Orichalcon Fist, composto da avventurieri di classe S, tutti in grado di spazzare via intere armate. 

Salvatore Marra sposa una nuova avventura

Salvatore Marra ex calciatore della Juve Stabia con un vissuto importante anche da allenatore trova una nuova panchina. La nota ufficiale della società Salvatore Marra nuovo...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA