Documentario Netflix Wham!, trama e recensione

Wham! – George Micheal e Andrew Ridgeley si conobbero nel 1975 a scuola quando avevano rispettivamente undici e dodici anni. La loro amicizia e la loro passione comune per la musica li portò a fondare una band che inizialmente faticherà ad emergere salvo poi raggiungere il successo mondiale, addirittura arrivando a spopolare in Cina dove pure il rock americano faticava a decollare all’epoca.

Wham!, recensione

Esattamente quarant’anni fa uscì il primo album della band dance-pop Wham!, fondata quattro anni prima da George Michael e da Andrew Ridgeley. Il loro singolo d’esordio “Wham Rap! (Enjoy what you do) passò quasi sotto silenzio fino a quando il pubblico non poté ammirarli in televisione con una performance di “Young Guns (Go for it). Di lì in poi la strada si fece sempre più in discesa, fino all’esplosione con “Wake me up before you go-go”, il cui titolo nacque da un bigliettino scritto per errore con un “go” in più da Andrew per George.

Ben presto quest’ultimo scopre di avere più di una marcia in più nelle vesti di cantautore e quasi monopolizzerà la fase di scrittura. A quel punto fu già chiaro che il viaggio dei Wham! non sarebbe durato a lungo: si trattava di decidere soltanto quando fargli spiccare il volo con la carriera da solista. Prima però ci sarebbero stati quattro anni di eccessi, vestiti colorati ed eccentrici, balletti e spensieratezza. Poche altre band sono riuscite a lasciare un segno tanto profondo nell’immaginario collettivo in così poco tempo.

Le rare quando non inedite immagini di repertorio ci portano dentro la vita della band accompagnate dalle voci di Michael e Ridgeley (le sue parole risalgono ad un’epoca decisamente più vicina), che raccontano a cuore aperto le varie fasi della loro storia artistica. Particolarmente toccanti i frangenti in cui il primo racconta di come abbia dovuto nascondere la sua sessualità, aiutato in parte dalla vivacità del secondo che faceva da parafulmine con la stampa scandalistica. Il filo conduttore sono gli album di ritagli realizzati dalla madre di Ridgeley, che fin dagli esordi ha raccolto articoli e qualsiasi altra cosa inerente i Wham!.

Il regista Chris Smith, ormai specializzato nel genere e reduce dal documentario “Sr.” dedicato a Roberd Downey senior disponibile sempre su Netflix, confeziona un prodotto scorrevole e di qualità appetibile non soltanto ai reduci degli anni ’80. Al centro il talento cristallino di un artista come George Michael, anche se non viene approfondito particolarmente il suo modo di fare e concepire la musica.

“Wham!” è disponibile in streaming su Netflix a partire dal 5 luglio 2023.


PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Alessandro Nesta sposa il Monza

  Alessandro Nesta sarà il nuovo Allenatore del Monza. Lo ha comunicato la società con un lungo comunicato ufficiale. Il dettaglio: La nota ufficiale AC Monza comunica...

Allo Stadio Diego Armando Maradona, Ultimo presenta il suo Tour “ Stadi 2024 “

Ultimo al Diego Armando Maradona per presentare il suo nuovo album “ Altrove” che in due settimane è stato certificato “Disco D’oro”

Castellammare di Stabia, Vicinanza giorno da primo cittadino

Castellammare di Stabia, il Dottor Luigi Vicinanza è stato proclamato ufficialmente Sindaco. Il Sindaco e le sue parole in un giorno importante. Castellammare. Vicinanza proclamato sindaco:...

Napoli: no allo sfruttamento di cavalli

Napoli ha messo in atto norme più severe per salvaguardare i cavalli durante specialmente il periodo estivo.

ULTIME NOTIZIE

Napoli su Spinazzola della Roma

PUBBLICITA