Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

La pagina Sos Stabia – Ricomincio da Tre, sabato e domenica scorsa, ha documentato quanto accadeva sul fiume Sarno.Un vero e proprio attentato alla natura! (video)

Il fiume Sarno è dannato, lo è da anni e lo è perchè gli interessi personali di gente senza ritegno e senza alcun senso civico e appartenenza alla terra in cui vive, hanno la meglio rispetto a tutte le conseguenze dei propri gesti.

Il maltempo ha causato ingenti danni lungo le sponde del fiume e nelle città imperversate dal ciclone. Tra i danni dell’inondazione vi è anche una rete di protezione posta alla foce del Sarno che dovrebbe difendere il mare almeno dai corpi solidi più grandi. Il compito, in parte, è stato assolto da un albero che il maltempo ha buttato giù lungo le sponde del fiume. Ma non osiamo pensare a quanta plastica sia finita in mare. E solo così che si è scoperto un vero e proprio fiume nel fiume, ossia un fiume di plastica, di rifiuti, che arrivava nel mare di Castellammare di Stabia  e Torre Annunziata, andando ad inquinare il Golfo di Napoli.

Nel video, l’intervento delle forze dell’ordine nel ripristinare la rete protettiva, ma resta lo sdegno per quanto possa compiere un essere umano, se tale può essere definito. E’ impensabile che nel 2018, esistano ancora persone così strafottenti e insensibili alle conseguenze delle loro nefande gesta.

Fiume Sarno. Chi paga per tutto questo?

Nel video, Tony Mauriello e Genny Manzo portano all’attenzione degli spettatori e delle istituzioni la problematica del fiume Sarno, una problematica oramai annosa e di cui nessuno parla, ma che la cui risoluzione porterebbe giovamento sia in termini naturalistici che commerciali, con il recupero di un fiume e di un mare oramai al collasso.

Al momento a pagare è soprattutto il Comune di Castellammare di Stabia. Ovviamente, sono interessati anche i comuni di Torre Annunziata e gli altri che si affacciano sul mare, in uno dei glfi più belli al mondo. Ma se si continua a fare scempi, lo sarà ancora in futuro?

1. Fiume Sarno: Video di sabato sera, 3 novembre 2018

Live 🆘 SarnoUn mare di Plastica e veleni sta per riversarsi in mare!È ora di dire basta a questa violenza perpetua, quest’avvelenamento costante, questi sono atti criminali contro l’umanità!CONDIVIDETE#sosstabia

Gepostet von SOS Stabia – Ricomincio da tre am Samstag, 3. November 2018

2. Fiume Sarno: Video di domenica mattina, 4 novembre 2018

🆘 Sarno 🆘 Un fiume di spazzatura che costantemente si riversa in mare!Un fiume di veleni che uccidono i nostri figli, una discarica perennemente aperta!Ma come fanno a dormire i preposti?CONDIVIDETEADESSO BASTA#sosstabia

Gepostet von SOS Stabia – Ricomincio da tre am Sonntag, 4. November 2018

3. Fiume Sarno: Video di domenica pomeriggio, 4 novembre 2018

Fiume Sarno: E' ora di dire Basta!

🆘 Fiume Sarno 🆘 Questa volta, grazie all'attenzione di tutti, un disastro annunciato è stato evitato.Dobbiamo ringraziare una pianta, che occludendo il fiume, ha messo in evidenza le tonnellate di plastica che si accumulavano.Grazie al vostro interesse, ed alle vostre condivisioni, è stata rimessa in funzione una griglia che era ferma da anni.Ora le domande sono tante! Di chi è la competenza della griglia? Chi paga il conto di questo smaltimento? E' normale che la nostra città deve farsi carico di tutto ciò? Da dove arrivano tutti questi rifiuti e veleni?Secondo voi è arrivato il momento di mettere la parola "FINE" a questo atto criminale che si perpreta da anni?Condividete e fatevi partecipi!🆘 Lascia il 👍🏻MiPiace👍🏻 alla Pagina🆘 #sosstabia

Gepostet von SOS Stabia – Ricomincio da tre am Sonntag, 4. November 2018

Le dirette video sono di Sos Stabia – Ricomincio da Tre
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi